Le quattro facce dell’Irish Whiskey

Non vogliamo offendere la vostra competenza, sappiamo che mediamente voi appassionati ne sapete più di un qualsiasi master blender. Però qui si fa anche un po’ di educational – come va di moda dire oggi -, per cui è giusto partire dalle basi.
L’Irish whiskey è uno stile molto particolare, che utilizza più varietà di cereali, diversi tipi di alambicchi e di tecniche di distillazione e ottiene ovviamente una gamma molto varia di profili sensoriali.
Dal punto di vista del disciplinare – l’Irish whiskey act -, esistono 4 categorie di Irish whiskey.

  • SINGLE MALT

Esattamente come per lo Scotch, si tratta di distillato di solo orzo maltato in alambicco discontinuo (pot still). Proviene da una sola distilleria. Il profilo organolettico è molto vario, ma il filo conduttore sarà la dolcezza, la maltosità e la dolcezza.

  • SINGLE POT STILL

È lo stile più caratteristico, perché semplicemente si produce solo in Irlanda. Il mash (la farina di cereali da cui parte tutto il processo) deve contenere almeno il 30% di orzo maltato e il 30% di orzo non maltato e può presentare fino al 5% di altri cereali. Come nel single malt, viene distillato in alambicco pot still da una sola distilleria. Il profilo è particolare, piuttosto speziato e soprattutto avvolgente e “grasso”.
(qui l’approfondimento SINGLE POT STILL, il più Irish degli Irish)

  • SINGLE GRAIN

Prodotto a partire da un mash di cereali non maltati con almeno il 30% di orzo maltato. A differenza degli altri due, viene distillato con alambicchi continui a colonna, che consentono una produzione più massiccia. Anche qui, proviene da un’unica distilleria. Profilo generalmente dolce, leggero, con tocchi anche floreali.

  • BLENDED IRISH WHISKEY

Può utilizzare qualsiasi tipo di cereale, essere distillato in qualunque tipo di alambicco e venire prodotto in una sola distilleria oppure in diverse. Nella grande maggioranza dei casi, è una miscela di whiskey di grano distillato con alambicco a colonna e whiskey più corposo, o single malt o single pot still. Creato per essere beverino, dolce e versatile. Contrariamente allo Scotch, non esistono diciture particolari per i blended di solo malto o di solo grain.

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com