TASTING NOTES

Aberfeldy(6)

Aberlour(14)

Abhainn Dearg(2)

Ailsa Bay(3)

Allt-a-Bhainne(1)

AnCnoc(6)

Annandale(1)

Ardbeg(59)

Ardmore(18)

Ardnamurchan(4)

Arran(25)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(8)

Aultmore(7)

Balblair(16)

Balmenach(1)

Balvenie(23)

Banff(2)

Ben Nevis(22)

Benriach(18)

Benrinnes(22)

Benromach(17)

Bladnoch(7)

Blair Athol(15)

Bowmore(56)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(36)

Bunnahabhain(42)

Caol Ila(72)

Caperdonich(4)

Cardhu(6)

Clydeside(1)

Clynelish(61)

Cragganmore(4)

Craigellachie(7)

Daftmill(7)

Dailuaine(13)

Dallas Dhu(4)

Dalmore(10)

Dalwhinnie(9)

Deanston(5)

Dufftown(5)

Edradour(4)

Fettercairn(2)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(15)

Glen Elgin(10)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(22)

Glen Keith(14)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(10)

Glen Ord(4)

Glen Scotia(9)

Glen Spey(4)

Glenallachie(20)

Glenburgie(8)

Glencadam(8)

Glencraig(1)

GlenDronach(27)

Glendullan(5)

Glenesk(2)

Glenfarclas(23)

Glenfiddich(17)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(14)

Glenkinchie(2)

Glenlivet(19)

Glenlochy(1)

Glenlossie(12)

Glenmorangie(17)

Glenrothes(19)

Glentauchers(11)

Glenturret(10)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(8)

Highland Park(44)

Imperial(7)

Inchgower(5)

Isle of Harris(1)

Isle of Jura(9)

Kilchoman(32)

Kilkerran(13)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(30)

Lagg(3)

Laphroaig(54)

Ledaig(22)

Lindores(1)

Linkwood(19)

Littlemill(13)

Loch Lomond(8)

Lochlea(2)

Lochside(1)

Longmorn(23)

Longrow(12)

Macallan(42)

Macduff(12)

Mannochmore(5)

Millburn(1)

Miltonduff(10)

Mortlach(29)

Nc’Nean(1)

North Port-Brechin(1)

Oban(11)

Octomore(10)

Old Pulteney(6)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(19)

Port Ellen(24)

Raasay(2)

Rosebank(20)

Roseisle(1)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(4)

Scapa(10)

Speyburn(2)

Speyside(11)

Springbank(51)

St. Magdalene(5)

Strathisla(4)

Strathmill(5)

Talisker(27)

Tamdhu(7)

Tamnavulin(3)

Teaninich(7)

Tobermory(12)

Tomatin(17)

Tomintoul(13)

Torahbaig(1)

Tormore(6)

Tullibardine(4)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (69)

Springbank 10 yo Palo Cortado (2023, OB, 55%)

Il Palo Cortado, detto anche amichevolmente Palo Corrado da noi che abbiamo posto l’omonimo notaio al centro del nostro universo, è uno sherry particolare che ci consente di fare quel che più ci dà soddisfazione: i professorini. “Noooo”, direte voi nostri piccoli lettori, “la spiegona tecnica sullo sherry noooooo”. E invece sì, ma giuriamo che saremo brevi e non citeremo neanche la malolattica. Lo dobbiamo alla nostra indole mai assecondata per cui avremmo dovuto fare i prof di liceo e non qualsiasi altro lavoro il destino ci ha cucito addosso. Comunque: il Palo Cortado è uno sherry raro che “capita”, non si programma. O almeno così dicono le bodegas. In sostanza, succede che in alcuni barili di sherry Fino il “velo di flor” (o la flor al femminile), lo strato di muffa tipico del vino di Jerez che protegge dall’ossidazione il vino che matura nelle botti scolme, muoia prima del previsto. Per questo, subentra il processo di fortificazione fino a 17%. Il risultato è più o meno uno sherry elegante come un Fino ma strutturato come un Oloroso. Fine della spiega, aggiungiamo solo che si chiama così perché la classica riga di gesso (palo) tracciata sui barili che contengono Fino o Amontillado viene tagliata (cortar), per contrassegnare le botti di questo speciale sherry.
Tutto bello, ma noi oggi beviamo un single malt, mica uno sherry. E in particolare beviamo la release 2023 dello Springbank 10 anni in sherry. Quello in Pedro Ximenez ci era molto piaciuto, vediamo com’è questo. Che invecchia per 6 anni in refill bourbon e per 4 in Palo Cortado, appunto. Ne hanno fatte 10.200 bottiglie, sorvoliamo sul prezzo imposto dalla distilleria che è meglio… Il colore è ambrato.

N: “andate – disse il Roveto ardente -, là vi aspetta una terra promessa in cui scorrono salamoia e miele”. Se il dio dell’Antico Testamento avesse scelto Campbeltown invece della Palestina, forse il viaggio del popolo eletto dall’Egitto sarebbe stato un po’ più lungo, ma la storia successiva sarebbe stata meno problematica. C’è un istantaneo senso di godimento, benessere e perfezione nel primo naso, così incredibilmente tipico dello stile costiero della casa e al tempo stesso così ricco di sfumature più calde. Si va dal ribes alle pere cotte, fino al pasticcino di frutta e i dolcetti alle mele e cannella. Però è una pasticceria che sembra affacciarsi sulle acque salate di una baia. Il tutto mentre una signora attempata cerca di accendere un falò con dei fiammiferi. Fuor di poesia, un fumo leggero, una freschezza marina e un accenno sulfureo. Nocciole, amaretti e palude. E un che di burro salato quasi irrancidito. Sporco e sublime insieme, inusuale e per questo ancor più caleidoscopico.

P: forse il Palo Cortado consente ancor più di altri tipi di sherry di far esplodere il corpo oleoso e saporito di Springbank. C’è proprio un bel dialogo platonico fra le note di frutta secca del barile e quelle di cioccolato e liquirizia salata del malto. La torbina classica di Springbank si fa più evidente, così come si fa molto più scura l’atmosfera generale. Terra salata e bagnata, “entre terre et mer” scriverebbero i francesi. E perché dovrebbero scriverlo, non possono continuare a mangiare lumache e a tifare Olympique Marseille? Ma si facessero gli affari loro e si bevessero un pastis! Noi torniamo in Scozia, che davvero si riverbera in questo palato come non succede spesso. Il retrogusto è invece tutto del barile, con noci e fichi con le mandorle. Compatto, potente, i 4 anni di finish sono di fatto una seconda maturazione, quindi le due anime sono fuse alla perfezione.

F: burroso, con noci brasiliane, arachidi salate e cordame del porto spalmato di cioccolato al latte. Sì, ci piace fondere il Milka sulle sartie dei pescherecci e andare poi a leccarlo, problemi?

Eh niente, diamo 90/100 subito e poi spieghiamo perché, anche se forse rileggendo le tasting notes si capisce già. C’è un vero picco di intensità di sapori in questo whisky, che ha nella compattezza una delle sue qualità migliori. L’altra – come già detto – è la perfetta commistione delle note dello spirito con quelle dello sherry, si “parlano” benissimo, si intendono e noi ne godiamo.

Sottofondo musicale consigliato: Enzo Jannacci – Faceva il palo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

RUBRICHE

INSTAGRAM

FACEBOOK

English Translation in progress