TASTING NOTES

Aberfeldy(6)

Aberlour(14)

Abhainn Dearg(2)

Ailsa Bay(3)

Allt-a-Bhainne(1)

AnCnoc(6)

Annandale(1)

Ardbeg(59)

Ardmore(18)

Ardnamurchan(4)

Arran(25)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(8)

Aultmore(7)

Balblair(16)

Balmenach(1)

Balvenie(23)

Banff(2)

Ben Nevis(22)

Benriach(18)

Benrinnes(22)

Benromach(17)

Bladnoch(7)

Blair Athol(15)

Bowmore(56)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(36)

Bunnahabhain(42)

Caol Ila(72)

Caperdonich(4)

Cardhu(6)

Clydeside(1)

Clynelish(61)

Cragganmore(4)

Craigellachie(7)

Daftmill(7)

Dailuaine(13)

Dallas Dhu(4)

Dalmore(10)

Dalwhinnie(9)

Deanston(5)

Dufftown(5)

Edradour(4)

Fettercairn(2)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(15)

Glen Elgin(10)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(22)

Glen Keith(14)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(10)

Glen Ord(4)

Glen Scotia(9)

Glen Spey(4)

Glenallachie(20)

Glenburgie(8)

Glencadam(8)

Glencraig(1)

GlenDronach(27)

Glendullan(5)

Glenesk(2)

Glenfarclas(23)

Glenfiddich(17)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(14)

Glenkinchie(2)

Glenlivet(19)

Glenlochy(1)

Glenlossie(12)

Glenmorangie(17)

Glenrothes(19)

Glentauchers(11)

Glenturret(10)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(8)

Highland Park(44)

Imperial(7)

Inchgower(5)

Isle of Harris(1)

Isle of Jura(9)

Kilchoman(32)

Kilkerran(13)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(30)

Lagg(3)

Laphroaig(54)

Ledaig(22)

Lindores(1)

Linkwood(19)

Littlemill(13)

Loch Lomond(8)

Lochlea(2)

Lochside(1)

Longmorn(23)

Longrow(12)

Macallan(42)

Macduff(12)

Mannochmore(5)

Millburn(1)

Miltonduff(10)

Mortlach(29)

Nc’Nean(1)

North Port-Brechin(1)

Oban(11)

Octomore(10)

Old Pulteney(6)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(19)

Port Ellen(24)

Raasay(2)

Rosebank(20)

Roseisle(1)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(4)

Scapa(10)

Speyburn(2)

Speyside(11)

Springbank(51)

St. Magdalene(5)

Strathisla(4)

Strathmill(5)

Talisker(27)

Tamdhu(7)

Tamnavulin(3)

Teaninich(7)

Tobermory(12)

Tomatin(17)

Tomintoul(13)

Torahbaig(1)

Tormore(6)

Tullibardine(4)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (69)

Springbank 10 yo Pedro Ximenez (2012/2022, OB, 55%)

Inaspettato come un fotogramma di un film con Eva Henger nel bel mezzo degli Aristogatti, è spuntato uno Springbank nel nostro armadietto. Purtroppo non si è auto-generato, anche se l’idea di una sorgente inesauribile di Springbank non era male, ma è soltanto eredità della nostra gita a Monaco di Baviera di qualche tempo fa. Tra le varie cosine carine che abbiamo recuperato, c’è anche questo 10 anni che ha passato i primi 7 anni in un bourbon barrel e gli ultimi 3 in un hogshead ex sherry Pedro Ximenez. Ne sono state fatte 10.800 bottiglie e da un rapido controllo sul web il prezzo è già arrivato a livelli di traffico di organi. Il colore è mogano carico.

N: subito balsamico, con una sensazione di resina di pino. Poi una bella folata di cuoio lucidato, laboratorio di calzoleria. C’è anche una nota nettissima di aceto balsamico tradizionale, che si amalgama con frutta nera (gelée di mora, prugna Sunsweet, datteri) e rossa (mele stark). Cioccolato fondente con ripieno di ribes. Le suggestioni arrivano in fila, molto ordinatamente. E’ un whisky bello vinoso, più che sciroppato: vin brulè con cannella, chiodi di garofano e bucce di bergamotto, ma sempre in un’atmosfera di aria fresca, non esattamente marittima ma di sicuro britannica, quando l’aria che si respira è carica di pioggia. C’è anche un ricordo di fumino lontano che avvolge tutto. In generale è molto carico, ovviamente, ma si tiene più sulle note di frutta acida che non sulla dolcezza. Pian piano, anche acciughe del Cantabrico (siamo pur sempre a Campbeltown. Molto cangiante, con acqua viene più fuori il fumo da barbecue.

P: un bulldozer con la manovrabilità di una Vespa. Di sicuro il peso specifico è alto, si capisce dal primo sorso. Marmellate varie (fichi, fragola, more) un po’ troppo cotte, che restano incollate e bruciacchiate sulla pentola. Poi c’è il PX, ma di quelli tosti, oleosi, con fava di Tonka e liquirizia salata, non pensatelo liquoroso come un ratafià. C’è il malto di Springbank, ma resta in seconda fila, avvolto da una nota di melassa e da un crescente senso di umami: caramello salato. Molto equilibrato e mai, davvero mai, una nota fuori posto. Il che aiuta la bevibilità, non sempre garantita con finish in PX così importanti. Con acqua si fa ancor più buono, la frutta esplode e la sensazione in bocca, fra torbina e legno di cantina, è deliziosa.

F: il grande ritorno dei frutti rossi (mela rossa asprigna, ribes nero, prugne) e ancora un po di fumo che emerge dalla pentola della marmellata bruciatina. Cioccolato fleur de sel.

Uno dei finish in PX migliori che ricordiamo, per noi è da 89/100. Sicuramente il PX in questione non era una bomba zuccherina, ma probabilmente il merito è anche del distillato di Springbank, che funziona molto bene con questo tipo di sherry. Quel sale, che soprattutto in bocca è una goduria, e quell’accenno di torbina costiera completano e bilanciano il barile. Noi continuiamo ad amare di più Springbank quando è in bourbon e il suo dna è più puro, ma non ci lamentiamo. Ah, il grado è perfetto, su sto bulldozer andremmo anche al nostro matrimonio. Soprattutto a quello di Giacomo. Però prima passeremmo qui a prenderne una.

Sottofondo musicale consigliato: Warmduscher & Iggy Pop – Rules of the game

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

RUBRICHE

INSTAGRAM

FACEBOOK

English Translation in progress