TASTING NOTES

Aberfeldy(6)

Aberlour(14)

Abhainn Dearg(2)

Ailsa Bay(3)

Allt-a-Bhainne(1)

AnCnoc(6)

Annandale(1)

Ardbeg(59)

Ardmore(18)

Ardnamurchan(4)

Arran(25)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(8)

Aultmore(7)

Balblair(16)

Balmenach(1)

Balvenie(23)

Banff(2)

Ben Nevis(22)

Benriach(18)

Benrinnes(22)

Benromach(17)

Bladnoch(7)

Blair Athol(15)

Bowmore(56)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(36)

Bunnahabhain(42)

Caol Ila(72)

Caperdonich(4)

Cardhu(6)

Clydeside(1)

Clynelish(61)

Cragganmore(4)

Craigellachie(7)

Daftmill(7)

Dailuaine(13)

Dallas Dhu(4)

Dalmore(10)

Dalwhinnie(9)

Deanston(5)

Dufftown(5)

Edradour(4)

Fettercairn(2)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(15)

Glen Elgin(10)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(22)

Glen Keith(14)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(10)

Glen Ord(4)

Glen Scotia(9)

Glen Spey(4)

Glenallachie(20)

Glenburgie(8)

Glencadam(8)

Glencraig(1)

GlenDronach(27)

Glendullan(5)

Glenesk(2)

Glenfarclas(23)

Glenfiddich(17)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(14)

Glenkinchie(2)

Glenlivet(19)

Glenlochy(1)

Glenlossie(12)

Glenmorangie(17)

Glenrothes(19)

Glentauchers(11)

Glenturret(10)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(8)

Highland Park(44)

Imperial(7)

Inchgower(5)

Isle of Harris(1)

Isle of Jura(9)

Kilchoman(32)

Kilkerran(13)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(30)

Lagg(3)

Laphroaig(54)

Ledaig(22)

Lindores(1)

Linkwood(19)

Littlemill(13)

Loch Lomond(8)

Lochlea(2)

Lochside(1)

Longmorn(23)

Longrow(12)

Macallan(42)

Macduff(12)

Mannochmore(5)

Millburn(1)

Miltonduff(10)

Mortlach(29)

Nc’Nean(1)

North Port-Brechin(1)

Oban(11)

Octomore(10)

Old Pulteney(6)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(19)

Port Ellen(24)

Raasay(2)

Rosebank(20)

Roseisle(1)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(4)

Scapa(10)

Speyburn(2)

Speyside(11)

Springbank(51)

St. Magdalene(5)

Strathisla(4)

Strathmill(5)

Talisker(27)

Tamdhu(7)

Tamnavulin(3)

Teaninich(7)

Tobermory(12)

Tomatin(17)

Tomintoul(13)

Torahbaig(1)

Tormore(6)

Tullibardine(4)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (69)

highland park 12 yo ‘Viking honour’ (2022, OB, 40%)

Lo avevamo promesso – come migliaia di altre cose che poi non abbiamo mantenuto – e ora lo facciamo. Ritorniamo un po’ alle fondamenta della nostra passione per il single malt e lo facciamo assaggiando (o in certi casi riassaggiando) alcuni imbottigliamenti di larga diffusione che sono da un lato grandi successi commerciali e dall’altro i perfetti viatici per iniziare a godere delle gioie dello Scotch. In sostanza, torniamo davvero Facili, anche nei dram che recensiamo. Oh, sia chiaro, non è che poi smettiamo di bere roba stratosferica eh!
Ad ogni modo, iniziamo questo tuffo dove il whisky è più pop con l’Highland Park 12 anni, che abbiamo recensito più di dieci anni fa. Il whisky da merenda per antonomasia, la facilità di sgargarozzamento senza pensieri, come direbbero in Gomorra. Da qualche anno – da quando Odino ha mangiato il cuore dei responsabili marketing – è accompagnato dalla dicitura “viking honour” in etichetta, ma la gradazione e la composizione dei barili (first e refill sherry) sono le stesse. Il colore è dorato.

N: la prima nota che arriva sul traguardo delle nostre pelose narici è un bel mandarino. Seguito a ruota da un senso di prateria (la famosa erica delle Orcadi) e da un fumino leggero come di candela. Ma c’è candela e candela, c’è la candela della moto e Vincent Candela indimenticato terzino della Roma. Qui la candela è fatta a mano, con quella bella cera minerale che si scioglie. Poi, la nota che ci piace di più, ovvero un tocco terroso e umido, come di brughiera. Miele mille fiori, caramelle Ambrosoli alle erbe, classici tocchi di vaniglia e butterscotch e una pesca lontana. Oddio, povera pesca, non ti allontanare così tanto che il mondo è pieno di malintenzionati che insidiano le piccole pesche…

P: il palato ci mette un po’ ad attraversare il lago un po’ acquoso e vuotino dei 40%… poi, quando arriva, ecco una torbina leggera, tipo pietra focaia e qualcosa di amaro, che ricorda il tabacco delle Iqos o l’albedo di limone. Lo sherry con le sue spezie è molto evidente, anche se non molto aggraziato: piccantezza, zucchero e buccia d’arancia. No, non quell’imperfezione causata dalla ritenzione idrica, ma proprio la scorzetta. Un tocco di limone, legnetto, zenzero. Lo ricordavamo meno ruvido, ma anche più timido.

F: un po’ di alcol, tannini ruspanti e agrumi amari. Non indimenticabile, ma dura poco.

La sensazione è di un lento e inesorabile affievolirsi della piacevolezza, da un naso fresco e ben fatto a un palato piuttosto leggero fino a un finale rivedibile. Nel complesso confermiamo l’idea di un whisky da merenda, da tardo pomeriggio col panino al burro e Nutella. Fresco, gradevole al naso, magari troppo tendente alle spezie e all’amaro dei tannini per un profilo così. Ma il suo lo fa: 82/100. Chi ne volesse tracannare svariati litri, lo trova anche qui.

Sottofondo musicale consigliato: The Dresden Dolls – My alcoholic friends

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

RUBRICHE

INSTAGRAM

FACEBOOK

English Translation in progress