TASTING NOTES

Aberfeldy(6)

Aberlour(14)

Abhainn Dearg(2)

Ailsa Bay(3)

Allt-a-Bhainne(1)

AnCnoc(6)

Annandale(1)

Ardbeg(59)

Ardmore(18)

Ardnamurchan(4)

Arran(25)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(8)

Aultmore(7)

Balblair(16)

Balmenach(1)

Balvenie(23)

Banff(2)

Ben Nevis(22)

Benriach(18)

Benrinnes(22)

Benromach(17)

Bladnoch(7)

Blair Athol(15)

Bowmore(56)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(36)

Bunnahabhain(42)

Caol Ila(72)

Caperdonich(4)

Cardhu(6)

Clydeside(1)

Clynelish(61)

Cragganmore(4)

Craigellachie(7)

Daftmill(7)

Dailuaine(13)

Dallas Dhu(4)

Dalmore(10)

Dalwhinnie(9)

Deanston(5)

Dufftown(5)

Edradour(4)

Fettercairn(2)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(15)

Glen Elgin(10)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(22)

Glen Keith(14)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(10)

Glen Ord(4)

Glen Scotia(9)

Glen Spey(4)

Glenallachie(20)

Glenburgie(8)

Glencadam(8)

Glencraig(1)

GlenDronach(27)

Glendullan(5)

Glenesk(2)

Glenfarclas(23)

Glenfiddich(17)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(14)

Glenkinchie(2)

Glenlivet(19)

Glenlochy(1)

Glenlossie(12)

Glenmorangie(17)

Glenrothes(19)

Glentauchers(11)

Glenturret(10)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(8)

Highland Park(44)

Imperial(7)

Inchgower(5)

Isle of Harris(1)

Isle of Jura(9)

Kilchoman(32)

Kilkerran(13)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(30)

Lagg(3)

Laphroaig(54)

Ledaig(22)

Lindores(1)

Linkwood(19)

Littlemill(13)

Loch Lomond(8)

Lochlea(2)

Lochside(1)

Longmorn(23)

Longrow(12)

Macallan(42)

Macduff(12)

Mannochmore(5)

Millburn(1)

Miltonduff(10)

Mortlach(29)

Nc’Nean(1)

North Port-Brechin(1)

Oban(11)

Octomore(10)

Old Pulteney(6)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(19)

Port Ellen(24)

Raasay(2)

Rosebank(20)

Roseisle(1)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(4)

Scapa(10)

Speyburn(2)

Speyside(11)

Springbank(51)

St. Magdalene(5)

Strathisla(4)

Strathmill(5)

Talisker(27)

Tamdhu(7)

Tamnavulin(3)

Teaninich(7)

Tobermory(12)

Tomatin(17)

Tomintoul(13)

Torahbaig(1)

Tormore(6)

Tullibardine(4)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (69)

Campbeltown loch Blended malt (2023, OB, 46%)

Il Campbeltown Loch non è un lago, ma dato che quella che gli scozzesi delle isole chiamano “terraferma” in realtà è comunque un’isola, va tutto bene. Il Campbeltown Loch è un’insenatura di mare che si incastra tra Davaar island e la baia dove sorge la cittadina di Campeltown. Questa specie di golfo ha dato il nome a un blended malt commercializzato da Springbank che racchiude i 5 malti delle tre distillerie locali. Quindi, se la matematica non è un’opinione, Springbank, Longrow, Hazelburn, Kilkerran e Glen Scotia. Il tutto viene poi blendato da J&A Mitchell, l’azienda proprietaria anche di Cadenhead’s. I barili in cui invecchiano i malti sono sia ex bourbon sia ex sherry. Vediamo com’è questo ircocervo marittimo. Il colore è ramato.

N: non c’era bisogno di mettere “Campbeltown” nel nome, si sente appena si avvicina il naso – per quanto rozzo e ottuso da raffreddori – al bicchiere. Una salamoia di olive nere ci accoglie, seguita da un sentore di ingranaggi sporchi e unti. Il terzo indizio è una mineralità diffusa, quasi salina, con venature di gesso e polvere da sparo. Siamo indiscutibilmente a Campbeltown. C’è poi una parte verde, anch’essa minerale, che ricorda invece certi mezcal artigianali. Cetrioli sottaceto, caramelle limone e salvia. Ecco, dopo l’ubriacatura di minerali costieri vale la pena di soffermarsi anche sulla parte più dolce, più sherrosa: fichi secchi, marmellata di pesche rappresa. Chiude il quadro dell’orzo acerbo e di nuovo il senso di officina e olio motore.

P: molto soddisfacente e complesso, nonostante un distillato giovane che qui e là si imbizzarrisce un po’ troppo. Si apre con la stessa dolcezza di sherry del naso, fatta di caramello bretone e biscotti allo zenzero. Poi la parte di torba – non roba da Islay, eh – si fa più evidente. Così come è evidente il sale, anzi pesce grigliato sotto sale. E pepe nero, va. Fanno capolino altri sentori sporchini, olio di lino, metallo, lana bagnata. E anche degli agrumi, tra il mandarino e il cedro. L’alcol si fa sentire.

F: speziato e piccante, arance caramellate, zenzero e pinzimonio (olio e sale).

Non c’è niente da fare, a noi Campbeltown piace proprio tanto, anche quando come in questo caso siamo di fronte a distillati giovani. Il fatto è che c’è dentro tantissimo, è un bazar di suggestioni infinito. Oleoso, saporito, intenso eppure beverino. C’è tutta l’indomabile potenza dello stile Campbeltown in questo blended, forse non un prodigio di eleganza ma di sicuro una grande bevuta in cui anche sherry e bourbon si integrano bene. 87/100. Chiudiamo con una considerazione: i blended malt sono sempre più sorprendenti, ma quelli di Campbeltown se possibile lo sono ancor di più, perché c’è una matrice comune ancor più evidente rispetto ad altre zone. Stanno proprio bene insieme, è innegabile.

Sottofondo musicale consigliato: Turtles – Happy together

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

RUBRICHE

INSTAGRAM

Questo errore è visibile solamente agli amministratori WordPress

Errore: Nessun feed trovato.

Vai alla pagina delle impostazioni del feed di Instagram per creare un feed.

FACEBOOK

English Translation in progress