TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(2)

Ailsa Bay(2)

Allt-a-Bhainne(1)

AnCnoc(6)

Ardbeg(55)

Ardmore(17)

Ardnamurchan(2)

Arran(24)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(8)

Aultmore(7)

Balblair(15)

Balmenach(1)

Balvenie(21)

Banff(2)

Ben Nevis(18)

Benriach(17)

Benrinnes(18)

Benromach(16)

Bladnoch(6)

Blair Athol(14)

Bowmore(52)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(31)

Bunnahabhain(38)

Caol Ila(71)

Caperdonich(4)

Cardhu(6)

Clynelish(58)

Cragganmore(4)

Craigellachie(6)

Daftmill(5)

Dailuaine(11)

Dallas Dhu(4)

Dalmore(10)

Dalwhinnie(9)

Deanston(4)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(2)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(13)

Glen Elgin(9)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(18)

Glen Keith(13)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(10)

Glen Ord(4)

Glen Scotia(9)

Glen Spey(3)

Glenallachie(18)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

Glencraig(1)

GlenDronach(26)

Glendullan(4)

Glenesk(1)

Glenfarclas(22)

Glenfiddich(13)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(15)

Glenlochy(1)

Glenlossie(9)

Glenmorangie(13)

Glenrothes(17)

Glentauchers(9)

Glenturret(9)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(7)

Highland Park(38)

Imperial(7)

Inchgower(5)

Isle of Jura(9)

Kilchoman(30)

Kilkerran(11)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(29)

Laphroaig(51)

Ledaig(22)

Lindores(1)

Linkwood(18)

Littlemill(12)

Loch Lomond(7)

Longmorn(22)

Longrow(10)

Macallan(40)

Macduff(12)

Mannochmore(5)

Millburn(1)

Miltonduff(10)

Mortlach(28)

Nc’Nean(1)

North Port-Brechin(1)

Oban(10)

Octomore(9)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(19)

Port Ellen(24)

Raasay(2)

Rosebank(17)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(4)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(11)

Springbank(42)

St. Magdalene(5)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(23)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(13)

Tomintoul(12)

Torahbaig(1)

Tormore(6)

Tullibardine(3)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (66)

Kilchoman Madeira (2021, OB, 50%)

Torniamo a Kilchoman, anche se purtroppo non fisicamente ma soltanto per recensire. Manchiamo dallo scorso dicembre, quando avevamo fatto combattere come due galli in un pollaio il Machir Bay cask strength contro lo Smokehead High Voltage. Cose violente, cose cruente, cose da Facili insomma. E lo scriviamo mentre accarezziamo i nostri muscoli avvizziti e riguardiamo nello specchio i nostri fisici da sollevatori di polemiche. Dicevamo di Kilchoman, che è distilleria a cui siamo molto affezionati sia perché arrivarci è un viaggio della speranza, e dunque quando arrivi è tutto ancora più bello di quanto in realtà già non sia, ma anche perché il loro stile torbato-da-cortile ci piace assai. Oggi assaggiamo il Madeira cask in edizione recente. Il colore è un oro rosa.

N: dimenticate hamburger e patatine, o costine e crauti: la vera grigliata perfetta è questa, wurstel e arance. Dolce e affumicato insieme, una coltre di caramello cola sui giusti, sugli ingiusti e anche su quelli che non c’erano e se c’erano dormivano. La frutta è intensa e intensamente grigliata anch’essa: pesca e melone sul barbecue, se qualcuno è così folle da mettercele. Ma anche prugne e albicocche. Al di là della frutta, una tempesta di note off, che vanno dal diesel al peschereccio a motore. Un naso pastoso. Esisterà? In un universo parallelo in cui si griglia il melone e si fanno spiedini coi Wuberoni e le arance Tarocco, sicuramente…

P: l’attacco a tal proposito è agrumato, di nuovo arancia e albicocca acidula. Ma è un’intro breve, poi esplode una torba che tutto pialla e tutto copre, come uno smog che si taglia col coltello. Legno bruciato, copertoni. Una cosa ci colpisce, e cioè la violenza sia della torba sia del legno sia dell’alcol: non usuale per Kilchoman, è un palato da schiaffi. In tutto questo, altra cosa degna di nota è il corpo, molto molto oleoso (olio di semi). Pian piano sembra un po’ perdere il fragile equilibrio che tiene insieme tutte queste sensazioni strong e si fa da un lato più amaro, dall’altro ritorna al distillato.

F: bitter all’arancia, cenere. Astringente.

Eh, un’esperienza forte, non per tutti. Davvero molto carico, eccessivo in tutto e dunque in questa sua violenza a 360 gradi anche abbastanza coerente. La dolcezza, l’astringenza, la torba, tutto è a livello max, quindi chi cerca l’armonia e l’eleganza può serenamente evitare. Se invece si cerca un big boss, allora qui non mancheranno le emozioni. Noi siamo un po’ più apollinei ultimamente e rifuggiamo gli estremismi, quindi ci fermiamo a 84/100.

Sottofondo musicale consigliato: Warbringer – Remain violent

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

RUBRICHE

INSTAGRAM

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No feed found.

Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.

FACEBOOK

English Translation in progress