TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(2)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(45)

Ardmore(13)

Ardnamurchan(2)

Arran(23)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(7)

Aultmore(7)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(19)

Banff(1)

Ben Nevis(14)

Benriach(17)

Benrinnes(12)

Benromach(15)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(29)

Bunnahabhain(31)

Caol Ila(65)

Caperdonich(4)

Cardhu(5)

Clynelish(46)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(5)

Dailuaine(8)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(4)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(2)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(7)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(13)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(10)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(3)

Glenallachie(18)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(4)

Glenesk(1)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(13)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(15)

Glenlochy(1)

Glenlossie(9)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(16)

Glentauchers(7)

Glenturret(8)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(34)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(9)

Kilchoman(29)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(28)

Laphroaig(48)

Ledaig(20)

Linkwood(16)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(19)

Longrow(10)

Macallan(40)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(9)

Mortlach(24)

North Port-Brechin(1)

Oban(9)

Octomore(8)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(19)

Port Ellen(23)

Raasay(2)

Rosebank(14)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(4)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(11)

Springbank(40)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(20)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(11)

Tomintoul(11)

Torahbaig(1)

Tormore(5)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (63)

Il gioco delle coppie: Imperial 1995 (1995/2014, Gordon & MacPhail, 43%) vs Imperial 11 yo (1995/2016, McGibbon’s Provenance, 46%)

Dopo “L’Impero del male colpisce ancora”, ecco il sequel, con “L’Imperial del bene colpisce ancora”. Sì, cominciamo a mostrare i primi sintomi di crollo psicologico, stateci vicini. Almeno fatelo mentre ci sbevazziamo due samples di provenienza indefinita che abbiamo trovato nell’armadietto, che somiglia sempre più alla borsa di Eta Beta. Imperial è stata una distilleria dello Speyside un po’ sfigata, bullizzata dai suoi vari proprietari finché Pernod Ricard non ha deciso di demolirla definitivamente nel 2013 per far spazio alla mega-super-giga-distilleria Dalmunach. E chiunque abbia assaggiato qualcosa uscito dagli alambicchi di Imperial, sa che razza di vergogna sia stata questa decisione.

Imperial 1995 (1995/2014, Gordon & MacPhail, 43%)
Un “licensed bottling”, formula per indicare un imbottigliamento semi-ufficiale, appaltato dalla distilleria a un imbottigliatore amico, nella fattispecie G&MP. Nove anni, botti di sherry. C: oro antico. N: splendido. Un guizzo di fiammifero, poi si scatena la tempesta arancione. Di frutta ovviamente: arance cotte e candite, pesche al forno. Il tutto avvolto da pasta sfoglia, caldo, sfornato da pochi secondi. Insomma, una pasticceria dove spendere tutti i nostri risparmi. C’è poi della frutta secca appena sotto la superficie, ben legata a una vinosità accennata. Noci pecan, qualcosa di cognac. In generale è fresco, con anche qualche accenno di lilium. Estivo ed aromatico. Uvette, uva, bucce di mapo. P: rispetto al naso, si fa decisa la parte sherry, con noci, té nero, tabacco. Più astringente e molto più piccante (pepe rosa, paprika, zenzero). Secco, sherroso, la frutta fa ventisette passi indietro. L’uvetta la fa da padrona, il corpo regge nonostante i 43% e anche se la sensazione non è nitidamente oleosa, una certa struttura si fa apprezzare (frutta secca). F: legno, spezie, té e arancia.
Il naso è incantevole, un ottimo punto di incontro fra un malto armonioso e gentile e i barili più intensi. In bocca perde qualche punto, fondamentalmente per il fatto che il pizzicorino del legno è un filo troppo impetuoso. Diciamo che l’astringenza (soprattutto nel finale) strangola le belle suggestioni fruttate del malto. Buono per un 9 anni, ma senza esagerare: 85/100.

Imperial 11 yo (1995/2006, McGibbon’s Provenance, 46%)
Direttamente dal Tasting Facile di fine agosto 2020. Con soli e comodi due anni di ritardo, la rece del whisky che aprì la giornata all’Harp Pub. E’ il refill hogshead DMG 3123. C: vino bianco chiaro. N: leggero, fresco, lenzuola appena lavate stese ad asciugare in un giardino fiorito. Mele pink lady, limoni ancora sugli alberi ma anche limonata. Cardamomo, sambuco, menta. Davvero fresco, una bibita. Con un accenno anche quasi sporchino, di propoli e tessuto bagnato (le lenzuola di prima non si sono asciugate?). Cereali al miele, passion fruit e papaya leggeri, deliziosi. P: golosino e screziato. L’orzo ha delle venature quasi minerali, spuntano buccia di pompelmo, grafite, liquirizia. Tanto agrume chiaro, ad ogni modo, che fa salivare. E una cerosità “magra” che non avvolge ma accarezza. Marzapane, miele, mele gialle. Zenzero, un accenno di caffè d’orzo che lo mantiene meno dolce. Iniettatecelo con l’endovena. F: non lunghissimo, pulito: limone, liquirizia, pepe bianco.
Altro sport rispetto al G&MP, qui siamo nel campo della primavera, della freschezza, della bevibilità più assoluta e assolutista. Belle le dissertazioni minerali, goduriose le puntine sporche e saline. Non il più complesso del mondo, ma un whisky agile, affilato eppure piacevole. 87/100.

Sottofondo musicale consigliato: Andrew Bird – Schytian Empire

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

RUBRICHE

INSTAGRAM

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No feed found.

Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.

FACEBOOK

English Translation in progress