TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(2)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(45)

Ardmore(13)

Ardnamurchan(2)

Arran(23)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(7)

Aultmore(7)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(19)

Banff(1)

Ben Nevis(14)

Benriach(17)

Benrinnes(12)

Benromach(15)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(29)

Bunnahabhain(31)

Caol Ila(65)

Caperdonich(4)

Cardhu(5)

Clynelish(46)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(5)

Dailuaine(8)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(4)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(2)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(7)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(13)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(10)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(3)

Glenallachie(18)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(4)

Glenesk(1)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(13)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(15)

Glenlochy(1)

Glenlossie(9)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(16)

Glentauchers(7)

Glenturret(8)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(34)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(9)

Kilchoman(29)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(28)

Laphroaig(48)

Ledaig(20)

Linkwood(16)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(19)

Longrow(10)

Macallan(40)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(9)

Mortlach(24)

North Port-Brechin(1)

Oban(9)

Octomore(8)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(19)

Port Ellen(23)

Raasay(2)

Rosebank(14)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(4)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(11)

Springbank(40)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(20)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(11)

Tomintoul(11)

Torahbaig(1)

Tormore(5)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (63)

Kilkerran 8 yo batch 5 (2021, OB, 56.9%)

8 is the magic number. Sì, forse era il 3, ma solo per i dilettanti. I professionisti sanno che l’8 è il numero dell’infinito e soprattutto l’età dell’edizione annuale del Kilkerran cask strength. Il che – se permettete – varrà più di qualche legge della cabala, no?
Ad ogni modo, siamo già di fronte al nuovo imbottigliamento della nostra amata distilleria di Glengyle. Che per il 2021 ha scelto un invecchiamento in first fill Oloroso che nel bicchiere si presenta di un bel color oro scuro.

N. l’attacco è inequivocabilmente sherroso. Non un’apoteosi di frutti rossi, ma un profilo più appiccicaticcio e sudato, vestito di cuoio. Fuor di metafora, c’è una parte di fieno e pellame, piuttosto farmy e tendente all’umami. Da qui parte l’autostrada che dal nostro naso arriva direttamente a Campbletown, di cui vediamo – recte, annusiamo – la delicata, minerale bellezza. Succo di pesca denso, maraschino, accendino, torba appena accennata ma in crescita sottoforma di fuliggine e fungo grigliato. Pian piano spunta anche il lato marino e di gesso. Arachidi tostate, nette, forse caffè. E buccia d’arancia intinta nel diesel.

P. devastante intensità e densità. Un micro-sorso pialla le papille gustative e i neuroni, perché il mouthfeel è esplosivo, a partire dal senso di legnosità. Complicato anche solo trovare le parole, mentre si mastica questa bestia rara. Proviamo a fare ordine nel caos: il primo approccio è di frutta secca, liquirizia pura e catrame, con cioccolato fondente extra. Decisamente pastoso e oleoso. La torba è terrosa e minerale, lo sherry è una punta messa in cima, come sull’albero di Natale. Accanto, si sviluppa la frutta, con pere abate e pesche sugli scudi, ma anche prugne rosse e un tocco di arancia. Così compatto e deciso, il palato accoglie anche la parte salata, di nuovo umami: ancora arachidi salate e agrume. Acido, in effetti.

F. lungo, con buccia d’arancia, sale marino, olive e caramello che si porta con sé un filo di fumo. Arachidi ancora, il nostro animale guida. Come, non è un animale? Lo dite solo per sentirvi vegetariani mentre sgranocchiate le povere noccioline inermi, eh?…

Ogni tanto ci interroghiamo nel profondo: cosa ci piace così tanto di Kilkerran? E ogni volta la risposta è diversa: a volte rimaniamo incantati dal senso di salmastro da “fine del mondo terrestre”, altre volte dalla mineralità esasperata, oggi invece dall’incredibile intensità saporita. Com’è, come non è, il risultato è che difficilmente è una bevuta banale. Questo 8 anni a grado pieno, nello specifico, unisce le note di frutta secca dello sherry al dna costiero del distillato, per un whisky infinito e saporito che migliora ogni singolo minuto che rimane in bocca. 89/100.

Sottofondo musicale consigliato: Sonic Youth – Kool thing

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

RUBRICHE

INSTAGRAM

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No feed found.

Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.

FACEBOOK

English Translation in progress