TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(2)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(45)

Ardmore(13)

Ardnamurchan(2)

Arran(23)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(7)

Aultmore(7)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(19)

Banff(1)

Ben Nevis(14)

Benriach(17)

Benrinnes(12)

Benromach(15)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(29)

Bunnahabhain(31)

Caol Ila(65)

Caperdonich(4)

Cardhu(5)

Clynelish(46)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(5)

Dailuaine(8)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(4)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(2)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(7)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(13)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(10)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(3)

Glenallachie(18)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(4)

Glenesk(1)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(13)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(15)

Glenlochy(1)

Glenlossie(9)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(16)

Glentauchers(7)

Glenturret(8)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(34)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(9)

Kilchoman(29)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(28)

Laphroaig(48)

Ledaig(20)

Linkwood(16)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(19)

Longrow(10)

Macallan(40)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(9)

Mortlach(24)

North Port-Brechin(1)

Oban(9)

Octomore(8)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(19)

Port Ellen(23)

Raasay(2)

Rosebank(14)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(4)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(11)

Springbank(40)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(20)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(11)

Tomintoul(11)

Torahbaig(1)

Tormore(5)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (63)

Talisker 8 yo “Diageo Special releases 2021” (2012/2021, ob, 59.7%)

Come i maratoneti a cui si annebbia la vista verso la fine del percorso, scorgiamo il traguardo laggiù in fondo. Con Oban siamo entrati nell’ultimo miglio della nostra staffetta recensoria delle Special Releases Diageo del 2021, ovvero il rettilineo finale: i torbati! Dunque, oggi tocca al Talisker 8 anni, ormai da qualche anno presenza fissa nelle SR. Nel 2020 era toccato a un finish in barili ex rum dei Caraibi, mentre quest’anno si torna ai bourbon casks, come nel 2018. Allora si trattava di barili first fill, qui non è specificato null’altro se non “From a selection of our smokiest reserves“. Dunque ce lo aspettiamo torbato e tralasciamo sul dragone fucsia sull’etichetta…

N. ci viene in mente quella scena epica del “Secondo tragico Fantozzi”, quando il ragioniere alle prese con un tordo nel piatto chiede al Direttore Conte Corrado Maria Lobbiam “Come sto andando?” e quello gli risponde: “Male, per Dio!”. Ecco, a noi viene da dire: “mare, per Dio!”. Molto mare. Ovunque, ci circonda, con alghe, sassi, ostriche. Spunta poi parecchio cereale torbato, nudo e crudo, ma condito da un lato balsamico medicinale abbastanza inusuale, tipo Vicks Vaporub. Freschissimo, inebriante, azzurro, ha delle punte quasi di aloe. Ritorna il salmastro, scogli nella bassa marea. C’è poi una netta sensazione di colla industriale, con una pescheria nelle vicinanze, e nelle vicinanze della pescheria qualcuno sta bruciando gomme delle auto. Perché effettivamente la nota bruciata è acre e pungente.

P. l’ingresso è esplosivo, complice la gradazione quasi rotonda. Una bella dolcezza del chicco d’orzo torbato masticato in distilleria, seguita da liquirizia pura molto netta e da succo di limone. Torba bruciata più del previsto, catrame appena steso e ancora fumante. Si sente anche molto la giovinezza, quasi un ricordo di new make torbato. Il palato è purissimo, affilato e potentissimo. Il classico pepe di Talisker cede il passo a un distillato più estremo del solito. Anche iodio, eccome!

F. cereale anche qui, sale e pepe. Falò in spiaggia, ma in lontananza.

Un whisky per ortodossi della materia prima, che si esaltano con il “less is more”. Noi tendenzialmente questo genere di profilo lo apprezziamo sempre e anche stavolta non possiamo che promuoverlo. Un whisky preciso, estremamente marino e scattante, che indugia pochissimo sulla frutta ma che esalta il cereale torbato. Di contro, è un whisky relativamente “semplice”, essenziale. Il voto è 87/100, sarebbe potuto anche essere 88/100, ma sinceramente preferiamo Talisker quando è meno “Islayizzato”. Su whiskyitaly lo trovate e potete addirittura trovare anche l’espressione del 2020 per fare un confronto.

Sottofondo musicale consigliato: Belle and Sebastian – The Blues are still blue

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

RUBRICHE

INSTAGRAM

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No feed found.

Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.

FACEBOOK

English Translation in progress