TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(2)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(45)

Ardmore(13)

Ardnamurchan(2)

Arran(23)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(7)

Aultmore(7)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(19)

Banff(1)

Ben Nevis(14)

Benriach(17)

Benrinnes(12)

Benromach(15)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(29)

Bunnahabhain(31)

Caol Ila(65)

Caperdonich(4)

Cardhu(5)

Clynelish(46)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(5)

Dailuaine(8)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(4)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(2)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(7)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(13)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(10)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(3)

Glenallachie(18)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(4)

Glenesk(1)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(13)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(15)

Glenlochy(1)

Glenlossie(9)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(16)

Glentauchers(7)

Glenturret(8)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(34)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(9)

Kilchoman(29)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(28)

Laphroaig(48)

Ledaig(20)

Linkwood(16)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(19)

Longrow(10)

Macallan(40)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(9)

Mortlach(24)

North Port-Brechin(1)

Oban(9)

Octomore(8)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(19)

Port Ellen(23)

Raasay(2)

Rosebank(14)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(4)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(11)

Springbank(40)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(20)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(11)

Tomintoul(11)

Torahbaig(1)

Tormore(5)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (63)

Singleton of Glendullan 19 yo “Diageo Special releases 2021” (2001/2021, OB, 54.6%)

L’Ordine di Lenin per WhiskyFacile

Posseduti dal demone di Aleksei Grirorevic Stachanov, non molliamo di un millimetro e sforniamo nuove recensioni come il prestinaio sforna michette. E dato che siamo ancora immersi nelle Special Releases Diageo, continuiamo a nuotare in queste acque, pardon in questi whisky.
Oggi tocca al Singleton of Glendullan, che dopo sette anni torna fra le Special Releases. Nel 2014 era un vetusto 38 anni, mentre oggi è un 19 anni affinato in barili ex Cognac. Il packaging è molto variopinto e dedicato alla Sirena, il che non può che farci gonfiare il petto di orgoglio nel pensare al nostro imbottigliamento, il Chapter V della Space Whisky Odyssey: il nostro Caol Ila!
E dopo l’autopromozione, una piccola curiosità: nel 2021 è stato rilasciato anche un altro Glendullan, stavolta nella serie “Prima e Ultima”. Evidentemente i ragazzi di Diageo ci stanno puntando, vediamo se fanno bene.

N. beh, sulle prime non sembra proprio sexy: è erbaceo, ma non dal lato fresco, quanto da quello più secco. Sughero, crusca, cereali, spighe, segatura. C’è poi della frutta bianca (pera, pesca bianca croccante) e zucchero brulèe. Fa capolino anche un tocco vinilico, come la punta del pennarello indelebile, che diventa quasi funky e ricorda il formaggio. Sobrio e asciutto, non lascia spazio alla vaniglia o al caramello. Anche la frutta è più buccia che polpa, più secca che succosa. Con il tempo, nel bicchiere, esce un lato più evoluto, che ricorda la meringa al limone.

p. continuiamo a non cadere nella tentazione della sensualità (in quanto opera del demonio), ma dobbiamo riconoscere che questa intransigenza austera ha qualche fascino. E’ frizzante come una cedrata invecchiata in rovere. Agrume sugli scudi, limone e cedro in particolare, bastoncino di liquirizia. Il frutto vira tutto sulla prugna, e in particolare sulla prugna Stanley, quella più asprigna, a polpa verde. Ed è questa la nota che tradisce il finish in cognac.

F. vira sul minerale, quasi ceroso e salato, sempre asciutto e agrumato. Molto digestivo.

Il finale è la cosa migliore di questo strambo Speysider che sembra evitare accuratamente ogni agiatezza sensoriale. Un whisketto nervoso, abbastanza difficile e contrastante, che non si capisce bene dove voglia andare a parare, ma forse non fa il portiere e quindi semplicemente non ha intenzione di parare proprio nulla. Se ne sta, come d’autunno sugli alberi le Special Releases: 84/100. Lo trovate anche qui.

Sottofondo musicale consigliato: New Order – Crystal

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

RUBRICHE

INSTAGRAM

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No feed found.

Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.

FACEBOOK

English Translation in progress