TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Il gioco delle coppie: Johnnie Walker Black label 12 yo ‘Highlands origin’ vs Johnnie Walker Black label 12 yo ‘Islay origin’

Sappiamo che il nero va su tutto, talmente su tutto che con il Johnnie Walker Black Label in gioventù abbiamo innaffiato innumerevoli serate. L’etichetta nera – no, il brandy non c’entra – era una delle tre espressioni di blended che Alexander Walker creò a partire dal 1865: la bianca era l’Old Highland whisky, la rossa lo Special Old Highland whisky e la nera l’Extra special Old Highland whisky. Oggi il Black label è un blended torbato con età specificata di 12 anni, ma qui abbiamo una piccola variazione sul tema.
La “Origin series” infatti è stata creata da Diageo in occasione del duecentesimo anniversario di Johnnie Walker e include 4 espressioni a 42%, ognuna ideata per sottolineare i profili tipici dei malti regionali presenti nel blended. Tre sono blended malt (Islay incentrato su Caol Ila, Speyside su Cardhu, Highlands su Clynelish), mentre il Lowlands è un blended (Glenkinchie e Cameronbridge). L’idea è abbattere un po’ le barriere fra single malt, blended malt e blended. Nulla di particolarmente originale, ma ammettiamo che ogni tanto siamo contenti di recensire bottiglie che si trovano in giro, prodotte per essere bevute e godute in massa e non solo per collezionismo e onanismo intellettuale. Quindi, sotto con Islay e Highlands.

Johnnie Walker Black Label 12 yo Highlands (2021, OB, 42%)

Il colore è colorato, quindi anche un bel chissenefrega. N: parecchia arancia e albicocca, gelee varie zuccherose, anche un tocco di frutta tropicale processata. Il che ci fa venire in mente una crostata, ma anche certi prodotti cosmetici di quella catena di negozi che non nomineremo, ma il cui profumo pervade l’aere nel raggio di centinaia di metri. Accanto, c’è anche una nota aromatica più piacevole, fra cera dei pavimenti e un tocco femmineo, come di acqua di rose o fiori secchi. Caramello, cioccolato al latte. P: beh, l’alcol qui non è esattamente morbido, anzi c’è ruvidezza nel primo palato. Parecchio malto, però, sotto forma di biscotti secchi all’arancia, oppure fette biscottate con marmellata all’arancia. Più piccantino e speziato rispetto all’olfatto (zenzero, pepe), viene quasi da chiedersi se non ci siano botti ex sherry. In generale, il cereale scalza la frutta e la cera. Il palato è senz’altro più “materico”. F: pulito e piccante, tannico, non dolcissimo. Crosta di pane tostata e mandorla, forse foglie.
Un profilo secco e molto preciso, senza indugi facili sulla dolcezza. Il blender qui ha cercato di ricreare lo stile più difficile, perché banalmente la regione delle Highlands è talmente vasta ed eterogenea che racchiude in sé parecchi stili. Missione abbastanza compiuta, soprattutto al naso, dove si colgono meglio certe note tipiche (la cera, un che di floreale). Peccato per quell’ingresso un po’ sgarbato in bocca, che abbassa di un punticino il voto: 81/100.

Johnnie Walker Black Label 12 yo Islay (2021, OB, 42%)

N: ah, quella splendida nota tipica di… torbiera sul mare, direte voi? No, di cimice. Il primo naso è proprio così e diciamo che non entusiasma. Fortunatamente però dura poco e svanisce, lasciando spazio a una bella torba dolce e appiccicosa: toffee, miele colante, tabacco aromatizzato e marmellata di pesche. La nota di falò arriva piano, ma arriva, il mare invece è giusto un’ipotesi. P: qui l’alcol è integrato molto meglio, in generale è tutto su un registro molto più “scuro”: mou, tabacco da sigaro (proprio il toscano acceso), chicchi di caffè. Molto pieno. C’è frutta cotta (mele e cannella e chiodi di garofano) e gianduia, e una torba pastosa, anche se non particolarmente persistente. Ora sì un tocco di sale/salamoia. F: dolce e appiccicoso, cenere e wurstel glassati. Più Laga che Caol Ila.
Un bel whisky, molto soddisfacente nella sua semplicità. Ci piacerebbe essere più snob e raffinati e poterne criticare la solida piacioneria, ma siamo poco solidi e ancor meno snob, per cui invece la apprezziamo. 83/100.

Sottofondo musicale consigliato: Pulp – Common people.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com