TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Singleton of Auchroisk 10 yo (1981/1992, OB, 43%)

Con una lentezza esasperante che ci fa voglia di prenderci a schiaffi da soli, procediamo a recensire un altro degli imbottigliamenti selezionati per il nostro Tasting facile.
Del settembre 2019.
Coperti di vergogna, colmi del nostro stesso disprezzo per quanto pigri e inetti siamo diventati, dopo il Linkwood è l’ora di questo 10 anni, direttamente da un’epoca in cui Singleton non stava appiccicato su mille distillerie come ora (Glen Ord, Dufftown, Glendullan), ma andava a braccetto con la sola Auchroisk. Dal 1974 al 1985 i vintages furono mantenuti, questo è del 1981 e la bottiglia era distribuita in Italia da F&C. Il colore è ramato.

N: ricco e appiccicoso, ricorda la Fanta sgasata. Che detto così fa brutto, ma in realà è piacevole, d’altronde ne vendono container ogni giorno di Fanta! Buccia di mela rossa, un po’ di uvetta sotto spirito (con la cannella). Caramella mou, pesche all’amaretto e arancia a nastro! C’è anche una sensazione di foglie umide e terra di vecchio sherry, ma non devastante. In lontananza si percepisce un alone di frutta tropicale, ma senza vivacità né freschezza. E’ come se fosse una frutta di riflesso. Miele di castagno.

P: ha perso nervo, volume e forse anche un po’ di eleganza. Lo sherry si sente, ma è molto più secco di come te lo aspetteresti, e sicuramente più speziato (chiodi garofano, liquirizia in polvere). Nonostante sia molto meno dolce del previsto, rimane sticky, tipo il té alla pesca. Ha ancora un po’ di agrume (arancia amara e chinotto) e un corpo poverello che non sostiene i tannini e le spezie. Cacao in polvere e un filo di rame sporco, di distillato nell’alambicco.

F: asciutto e astringente. Polvere di spezie, carruba

Un whisky che non è facilissimo giudicare. Perchè il naso ci aveva sedotti facilmente con quelle note di sherry frutttato-ma-non-troppo e con una certa piacevolezza generale, anche se non intensissima. Al palato, invece, cambia faccia e si dimomstra più sbilanciato sul barile, con un eccesso di spezie e astringenze e un corpo più o meno vuoto. Un punto in più perché resta abbastanza pulito e beverino. Si sente che le botti erano di livello, ma il risultato è così così: 81/100.

Sottofondo musicale consigliato: The Dresden Dolls – Coin operated boy

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com