TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(10)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(1)

AnCnoc(4)

Ardbeg(41)

Ardmore(10)

Ardnamurchan(1)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(5)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(11)

Benriach(11)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(10)

Bowmore(34)

Braeval(1)

Brora(11)

Bruichladdich(24)

Bunnahabhain(22)

Caol Ila(54)

Caperdonich(3)

Cardhu(3)

Clynelish(43)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(2)

Dailuaine(6)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(8)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(5)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(14)

Glen Keith(10)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(6)

Glen Ord(1)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(9)

Glenburgie(6)

Glencadam(8)

GlenDronach(22)

Glendullan(2)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(11)

Glenglassaugh(4)

Glengoyne(13)

Glenlivet(12)

Glenlossie(5)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(14)

Glentauchers(4)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(5)

Highland Park(29)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(9)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(23)

Laphroaig(43)

Ledaig(17)

Linkwood(10)

Littlemill(10)

Loch Lomond(3)

Longmorn(13)

Longrow(9)

Macallan(36)

Macduff(10)

Mannochmore(2)

Millburn(1)

Miltonduff(7)

Mortlach(20)

North Port-Brechin(1)

Oban(6)

Octomore(5)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(17)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(11)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(2)

Scapa(4)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(33)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(2)

Talisker(17)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(4)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (40)

Aberlour 14 yo ‘Double Cask matured’ batch 2 (2020, oB, 40%)

aberlour-14-double-cask

È uscito da qualche mese un nuovo imbottigliamento nel core range di Aberlour: si tratta del 14 anni, maturato in un mix di botti ex-bourbon ed ex-sherry e, comme d’habitude nella distilleria dalle porte rosse, arriva in lotti – pardon, in “batch”. Siccome abbiamo ottimi ricordi delle nostre visite ad Aberlour (compresi i fish and chips defatiganti a bordo Spey), oggi assaggiamo il batch 2 – non ancora importato in Italia, a quel che ci risulta.

aberlour-14-double-cask

N: il primo impatto non è dei più seducenti, dato che si parte con brillanti note di segheria alpina, una spiccata vocazione mentolata, e la componente più zuccherina e fruttata si sostanzia solo nella mela candita e, a voler osare una fuga immaginifica, l’immortale Melizia dell’Autogrill. Si sente una parte di zenzero fresco, in generale c’è molto legno bianco in prima linea.

P: il corpo è più pieno di quello che ci si potrebbe aspettare da un 40%. Un che di scorza di arancia e di crema alla vaniglia aprono la strada, seguite da un classico toffee e cioccolato al latte. La parte prevalente è però un grande ammasso di spezie, dal ginger al pepe, sintomo di un uso dei legni forse un po’ spregiudicato. Col tempo torna la suggestione balsamica: come dice Davide, “bourbon vibes”.

F: ancora arancia e pepe, un po’ tannico. In cinque parole: non breve, ma non entusiasmante.

Un malto onesto, piacevole, ma niente di più: l’artiglio di Aberlour non graffia, la profondità e la ‘ciccia’ del suo distillato restano un po’ depotenziati e sottotono in un profilo decisamente dominato da un legno molto basico e nel complesso un po’ semplice, non indimenticabile. Dalla sua ha il prezzo accessibile, certo, ma non per questo andremo oltre gli 81/100.

Sottofondo musicale consigliato: The Strokes – Why Are Sundays So Depressing.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com