TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Glenmorangie ‘A tale of Cake’ (2020, OB, 46%)

Questo Glenmorangie ‘Cake’, un NAS finito in barili ex-Tokaji, inaugura il nuovo corso del marchio che fu dei Sedici Uomini di Tain (ora sono 24, per chi se lo chiedesse): niente più Private Editions, quelle che finivano in -alta e -anta, e via con nuovi imbottigliamenti ‘speciali’ come questo, appunto. Avranno finito le parole in -alta e -anta, si vede. Indiscrezioni dal management di LVMH, tra l’altro, dicono che il nuovo corso di Glenmorangie sarà “molto meno Glen e sempre più Morangie”, qualsiasi cosa questo voglia dire: il fatto che questo imbottigliamento si chiami “la storia di una torta” ci lascia immaginare qualcosa. Noi ci inchiniamo di fronte a una strategia così lucida e mettiamo il naso sopra al bicchiere, ché a noi il whisky di Glenmorangie piace tanto – meglio concentrarsi su quello, va’.

N: molto seducente e morbido, svela l’anima della distilleria ma al contempo non nasconde il peso della maturazione in Tokaji. Il naso è davvero zuccherino: la parte fruttata è di succo di pesca, albicocca, passion fruit, mandarino e uva passa. Cioccolato bianco, anche; una glassa imperante in ogni sua manifestazione, e poi una parte di latte, tra gelato alla crema e Galatine. Marzapane. Un filo di ‘acidità’ (fragole di bosco?) e una parte aromatica tra il Traminer e l’acqua di rose. Candele aromatizzate dolci, che scopriamo chiamarsi Yankee Candle.

P: dolce, molto dolce ma non stucchevole – si parte con un’acidità vinosa più netta, liquore di arancia, uva passa, un po’ di mango candito (tropicali artificiale). Vira verso lo scuro, scorzette di arancia dragée e liquirizia dolce ripiena. Tanta mela.

F: caffè dolce, marmellata di arancia, pesche cotte nel vino – e una chiusa finale di Slivovitz. Cioccolato.

Se non amate gli zuccheri, beh, non è questa la spiaggia su cui approdare – abbiamo infatti a che fare con un whisky molto dolce, la cui ‘costruzione’ si sente eccome. E però la sapienza di Bill Lumsden si fa sentire, il profilo pur se dolce resta sempre bilanciato e molto gradevole. Temevamo una strage diabetica, ma per fortuna l’abbiamo scampata: speriamo solo che i Glenmorangie in circolazione restino sempre tanti, e noi nella nostra camerata continuiamo a sognare delle espressioni in bourbon di media età a gradazione piena. 85/100.

Sottofondo musicale consigliato: Cake – War pigs.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

One thought on “Glenmorangie ‘A tale of Cake’ (2020, OB, 46%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com