TASTING NOTES

Aberfeldy(4)

Aberlour(10)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(1)

AnCnoc(3)

Ardbeg(39)

Ardmore(7)

Arran(21)

Auchentoshan(8)

Auchroisk(4)

Aultmore(4)

Balblair(13)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(10)

Benriach(11)

Benrinnes(10)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(10)

Bowmore(33)

Braeval(1)

Brora(10)

Bruichladdich(23)

Bunnahabhain(20)

Caol Ila(54)

Caperdonich(3)

Cardhu(3)

Clynelish(43)

Cragganmore(2)

Craigellachie(5)

Daftmill(2)

Dailuaine(6)

Dallas Dhu(2)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(4)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(6)

Glen Elgin(5)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(13)

Glen Keith(8)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(6)

Glen Scotia(7)

Glen Spey(2)

Glenallachie(6)

Glenburgie(5)

Glencadam(6)

GlenDronach(21)

Glendullan(1)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(10)

Glenglassaugh(2)

Glengoyne(13)

Glenlivet(11)

Glenlossie(3)

Glenmorangie(9)

Glenrothes(14)

Glentauchers(4)

Glenturret(5)

Glenugie(1)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(5)

Highland Park(28)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(7)

Kilchoman(25)

Kilkerran(9)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(23)

Laphroaig(42)

Ledaig(12)

Linkwood(8)

Littlemill(10)

Loch Lomond(1)

Longmorn(11)

Longrow(9)

Macallan(35)

Macduff(7)

Mannochmore(2)

Millburn(1)

Miltonduff(7)

Mortlach(20)

North Port-Brechin(1)

Oban(6)

Octomore(5)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(16)

Port Ellen(17)

Rosebank(11)

Royal Brackla(7)

Royal Lochnagar(2)

Scapa(3)

Speyburn(1)

Speyside(6)

Springbank(32)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(2)

Talisker(16)

Tamdhu(5)

Teaninich(4)

Tobermory(11)

Tomatin(9)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (36)

Blended Whisky(62)

Grain Whisky(10)

World Whisky(97)

Japanese Whisky(33)

Italian Whisky(13)

Rum(26)

Bruichladdich Islay Barley 2010 (OB, 50%)

Bruichladdich Islay Barley 2010 (OB, 50%)

Martedì scorso siamo tornati sul core range di Bruichladdich grazie all’Online Whisky Show, che co-conduciamo insieme ad Andrea e Giuseppe del Milano Whisky Festival, e ci siamo resi conto che mancava sul nostro sito un pezzo importante: Bruichladdich Islay Barley! Esempio dell’approccio territoriale della distilleria, dato che è fatto a partire da solo orzo coltivato su Islay, è arrivato subito dopo l’ottimo Scottish Barley.

N: bello chiuso, ermetico e affilato. Svettano sentori di distilleria, nel senso che sembra proprio di star lì a passeggiare su Islay: orzo, sale, acqua di mare, un leggero sentore di fienile. Un filo di torba c’è: terra bagnata e spiaggia. Delicato, austero, su fiori bianchi e bianco del limone. Una spolveratina di zucchero a velo.

P: i 50 gradi ci sono ma aumentano il godimento e non disturbano. Tanto, tantissimo orzo, dal chicco tritato ai fiocchi di cereali, a dare un poco di dolcezza, trattenuta, timida. C’è assoluta coerenza col naso, tra spruzzi d’acqua salata e buccia di limone.

F: rimane un chilo di sale in bocca, un pizzico di cera, di stoppino spento.

Un whisky non facile, non per neofiti, ma di una eleganza morigerata davvero rara, con un focus sul cereale davvero seducente. Ma soprattutto, con questo whisky respiri Islay nel bicchiere, ne senti i profumi, l’umidità, l’aria di mare, la terra bagnata, le spiagge deserte – e per una volta, questi profumi risaltano senza la torba intorno: 87/100. Delizioso.

Sottofondo musicale consigliato: Father John Misty – Things It Would Have Been Helpful To Know Before The Revolution.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PERCHé WHISKY FACILE? LA RISPOSTA CE L’HA BUSCAGLIONE…

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!