TASTING NOTES

Aberfeldy(4)

Aberlour(10)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(1)

AnCnoc(3)

Ardbeg(39)

Ardmore(7)

Arran(21)

Auchentoshan(8)

Auchroisk(4)

Aultmore(4)

Balblair(13)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(10)

Benriach(11)

Benrinnes(10)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(10)

Bowmore(33)

Braeval(1)

Brora(10)

Bruichladdich(23)

Bunnahabhain(20)

Caol Ila(54)

Caperdonich(3)

Cardhu(3)

Clynelish(43)

Cragganmore(2)

Craigellachie(5)

Daftmill(2)

Dailuaine(6)

Dallas Dhu(2)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(4)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(6)

Glen Elgin(5)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(13)

Glen Keith(8)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(6)

Glen Scotia(7)

Glen Spey(2)

Glenallachie(6)

Glenburgie(5)

Glencadam(6)

GlenDronach(21)

Glendullan(1)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(10)

Glenglassaugh(2)

Glengoyne(13)

Glenlivet(11)

Glenlossie(3)

Glenmorangie(9)

Glenrothes(14)

Glentauchers(4)

Glenturret(5)

Glenugie(1)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(5)

Highland Park(28)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(7)

Kilchoman(25)

Kilkerran(9)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(23)

Laphroaig(42)

Ledaig(12)

Linkwood(8)

Littlemill(10)

Loch Lomond(1)

Longmorn(11)

Longrow(9)

Macallan(35)

Macduff(7)

Mannochmore(2)

Millburn(1)

Miltonduff(7)

Mortlach(20)

North Port-Brechin(1)

Oban(6)

Octomore(5)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(16)

Port Ellen(17)

Rosebank(11)

Royal Brackla(7)

Royal Lochnagar(2)

Scapa(3)

Speyburn(1)

Speyside(6)

Springbank(32)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(2)

Talisker(16)

Tamdhu(5)

Teaninich(4)

Tobermory(11)

Tomatin(9)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (36)

Blended Whisky(62)

Grain Whisky(10)

World Whisky(97)

Japanese Whisky(33)

Italian Whisky(13)

Rum(26)

Glenmorangie ‘Lasanta’ (2014, OB, 46%)

Glenmorangie ha cavalcato alla grande la ‘moda’ dei finishing, ovvero delle ‘seconde maturazioni’ in botti diverse, generalmente molto marcanti; varie volte abbiamo avuto modo di dire che spesso si tratta di operazioni tese a rendere più affascinanti prodotti che, in partenza, tendono a non esserlo… Ma a dispetto di questo pregiudizio, siccome siamo persone molto liberali e non siamo quei puristi noiosoni che storcono il naso a ogni tentativo di ‘costruire’ il prodotto finale, dobbiamo riconoscere che spesso il risultato dei passaggi in seconde botti è di buona (talora ottima) qualità. E quindi avviciniamoci a questo Lasanta, un NAS (no age statement, ovvero età non dichiarata [EDIT: come ci segnala un solerte amico, si tratta in effetti di un 12 anni; 10 in bourbon, 2 in sherry]) finito in botti di sherry Oloroso.

lasanta-fmtN: molto morbido e accogliente; c’è una elegantissima prateria di distillato-Glenmorangie, maltoso e brioscioso, con note seducenti di pesche sciroppate e albicocche secche. Su questa prateria galoppano con foga i cavalli dello sherry, col loro apporto vinoso, caramelloso e agrumato: le note aranciate, anche di buccia d’arancia, paiono quasi – a tratti – decadere in piani sulfurei pronunciati a metà. Fragoline e chinotti? Un naso ‘grasso’, gravido di aromi semplici, sinceri ma debordanti.

P: corpo leggerino, poco masticabile: più sfuggente di come ce lo aspettavamo. Con questo non pensiate ad un whisky povero di sapori: c’è una parziale rivincita dei frutti rossi, fusi con equilibrio a note maltate, biscottate e di frutta secca. Un palato omogeneo, senza picchi, sostanziato in un’elegante piattezza: un ricco bouquet agrumato completa il profilo. Zucchero di canna? Forse un pit ancora sulfureo, come di arance molto (troppo) mature. Bombetta vanigliata sul finale.

F: notevole, stupisce per varietà e persistenza: rabarbaro, frutta secca, frutti rossi.

Un whisky ricco e ben fatto, anche se questi sherried così lineari e di facile bevuta non ci fanno strappare i capelli dalla gioia. Non si può non riconoscere la qualità, non si può non disconoscere il proprio gusto: 84/100 è il giusto voto.

Sottofondo musicale consigliato: Danger Mouse & Daniele Luppi feat Norah Jones – Black.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

One thought on “Glenmorangie ‘Lasanta’ (2014, OB, 46%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PERCHé WHISKY FACILE? LA RISPOSTA CE L’HA BUSCAGLIONE…

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!