TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Ardbeg 26 yo (1974/2001, Silver Seal, 46%)

Dopo aver bevuto, negli ultimi giorni, un paio di whisky di Silver Seal, decidiamo di concludere questo piccolo percorso tra la Scozia e il modenese con un ‘pezzo grosso’, ovvero un Ardbeg del 1974… Le aspettative sono alte, se è vero che questo vintage della  distilleria ha offerto agli amanti del malto pezzi di grandezza assoluta; basti pensare che ben 30 Ardbeg del ’74 superano i 90 punti su whiskyfun… 26 anni trascorsi in botte, solo 264 bottiglie: il colore è dorato.

ardbeg 1974N: incredibilmente “marittimo”: ci sono note di salamoia, di aria di mare, di porto inquinato (avete presente quando una vecchia barchetta a motore lascia il molo sgasando? ecco, più o meno…), di catrame. Nitidissime olive nere, anche bacon; ancora, chiare tracce di torba, proprio, che paiono molto più intense di un’affumicatura delicata, per essere un Ardbeg, e per nulla invasiva. Da un profilo così ingombrante, si emancipa a fatica un lato dolce, formato quasi solo da un profilo ‘bourbon’ vanigliatissimo; ci ricorda i marshmallow e i dolcetti di marzapane, con un tocco di scorzette di limone. Poco presente il legno, dopo 26 anni.

P: davvero non ci aspettavamo una tale cremosità in un palato che sostanzialmente ripete quanto offerto al naso: c’è sì il “mare torbato” di prima (acqua di mare, a tratti è molto salato, con anche una nota a metà tra floreale e medicinale; poi, torbatissimo e fenolico), ma il tutto è arrotondato da una cremosità dolce marcata. Alla vaniglia si accompagnano note tropicali (cocco, soprattutto, poi forse mango?) e ancora mandorle; anche una robusta liquirizia e un fantastico legno di botte.

F: ancora bacon abbrustolito, poi caffè, liquirizia, note sapide… lungo e persistente, molto Ardbeg.

Davanti a un whisky come questo, c’è davvero poco da dire: perfetto bilanciamento tra le varie anime (marinità, torba, dolcezza cremosa), grande intensità e ottima ‘esperienza complessiva’, nel senso che si beve bene e si gode. Simile all’altro Ardbeg del ’74 di Signatory che avevamo assaggiato tempo fa, per certi versi forse più semplice ma per contro un po’ più rotondo e con un palato più dolce. Concordiamo con quanto scrive Serge, ovvero che è un ottimo whisky, magari non di disarmante complessità, ma proprio buono: rispetto a lui, però, il nostro gusto ci impone di alzare di qualche punticino il giochino del voto, e quindi ecco un pieno 90/100. Una curiosità: annusando il bicchiere vuoto, ci viene in mente un bosco di conifere… Ok, forse ne abbiamo bevuto troppo.

Sottofondo musicale consigliato: Bobby WomackAcross 110th Street, ancora dalla colonna sonora di Jackie Brown.
[youtube http://www.youtube.com/watch?v=KtzRJgZG98I]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

One thought on “Ardbeg 26 yo (1974/2001, Silver Seal, 46%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com