TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(2)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(45)

Ardmore(13)

Ardnamurchan(2)

Arran(23)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(7)

Aultmore(7)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(19)

Banff(1)

Ben Nevis(14)

Benriach(17)

Benrinnes(12)

Benromach(15)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(29)

Bunnahabhain(31)

Caol Ila(65)

Caperdonich(4)

Cardhu(5)

Clynelish(46)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(5)

Dailuaine(8)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(4)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(2)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(7)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(13)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(10)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(3)

Glenallachie(18)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(4)

Glenesk(1)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(13)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(15)

Glenlochy(1)

Glenlossie(9)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(16)

Glentauchers(7)

Glenturret(8)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(34)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(9)

Kilchoman(29)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(28)

Laphroaig(48)

Ledaig(20)

Linkwood(16)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(19)

Longrow(10)

Macallan(40)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(9)

Mortlach(24)

North Port-Brechin(1)

Oban(9)

Octomore(8)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(19)

Port Ellen(23)

Raasay(2)

Rosebank(14)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(4)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(11)

Springbank(40)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(20)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(11)

Tomintoul(11)

Torahbaig(1)

Tormore(5)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (63)

Mortlach 13 yo “Diageo Special releases 2021” (2007/2021, ob, 55,9%)

Un lupo che ulula alla luna spicca dalla confezione color malva del Mortlach 13 anni, uno dei fiori all’occhiello delle Diageo Special Releases di quest’anno. La “bestia di Dufftown”, qui rinominato “Bestia della luna piena”, è rinomato per il suo spirito poderoso e indomabile, e dunque ben si accoppia all’animale in questione. Però sinceramente dopo alberi, sirene e cavalli ci siamo quasi stancati e dal folclore gaelico preferiamo spostarci sulla fredda analisi. Un Mortlach invecchiato in botti di rovere americano, sia vergini sia refill. Non è più una novità trovare Mortlach non in sherry, ma in virgin oak non è così comune. Si versi, si annusi, si beva e si scriva.

N: come facilmente prevedibile, le botti sono marcanti. Tanta frutta gialla (pesca noce, ananas) e cedro. Poi però si scatena un valzer di note più leggiadre. Fiori bianchi, caramella alla mela, pere, e un profumo spettacolare di Gewurztraminer. Uno di noi, che per privacy indicheremo con le iniziali M.Z., candido come un bimbo se ne esce con un: “Sembra quasi uno Speyside”. Peccato che Mortlach sia uno Speysider. C’è però da comprenderlo, perché di solito le note carnose del distillato sovrastano quelle tipiche della regione. Ad ogni modo, in questo naso fresco e fruttato non riconosceremmo Mortlach nemmeno sotto tortura.

P. le spalle solide qui si sentono di più. Mortlach torna, anche se in veste un po’ diversa dal solito. Qui è masticabile, sa di caramella mou con latte, Alpenliebe. Ancora tanta mela, stavolta in versione strudel con una bella spolverata di cannella. C’è poi una patina oleosa, quasi a ricordare l’oleosità della nocciola. Panettone con le albicocche secche. Un palato molto ricco, con cocco, mandorla e una slavina di vaniglia.

F: ancora oleoso e pastoso, ma non lunghissimo. Crema di liquirizia, agrumi caramellati. Dolce dolce.

Partiamo dal voto, che è 86/100, anche se qualcuno era tentato dal dargli un punto in più. Bisogna mettere le cose in chiaro: chi si aspetta i segni particolari di Mortlach rimarrà deluso. Al naso soprattutto è poco identitario e riconoscibile, ma in bocca fa tutta la sua sporca (anzi, pulita!) figura da distilleria leggendaria quale è. A solo tredici anni ha una maturità e un’evoluzione al palato che merita l’assaggio. L’uso delle botti nuove lo rende più dolce e piacevole, e mette al guinzaglio la bestia. Tra gli altri, è disponibile anche su whiskyitaly.

Sottofondo musicale consigliato: Beastie Boys – Sabotage.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

RUBRICHE

INSTAGRAM

FACEBOOK

English Translation in progress