TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Mac-Talla Terra (2021, Morrison, 46%) vs Mac-Talla Mara (2021, Morrison, 58,2%)

Eccoci giunti a una nuova lezione del nostro corso “Impara il gaelico come scusa per bere Scotch senza passare per alcolista”. Nei dieci anni precedenti abbiamo appreso che glen significa valle, cnoc collina, abhain fiume, nàdurra naturale, cose fondamentali che ci consentono di sostenere una conversazione con il fantasma di William Wallace. Oggi il nostro lessico si arricchisce di un nuovo imprescindibile lemma: “l’eco”, che si dice Mac-Talla. Ora che lo sappiamo e ci sentiamo più ricchi intellettualmente, possiamo anche versarlo.
Si tratta del nuovo single malt di Islay lanciato a inizio 2021 dai Morrison, recentemente separatisi dai Mackay dopo una quindicina d’anni di idillio commerciale come imbottigliatori indipendenti e proprietari di vari marchi come Old Perth. La distilleria non è dichiarata, ma considerando che i Morrison in passato sono stati proprietari di Bowmore, un leggerissimo sospetto ci viene. Non è il primo Anonimo Isolano ad invadere il mercato: dal Peat’s beast allo Scarabus, dal Finlaggan al Port Askaig, la tendenza è consolidata. Ad ogni modo, le espressioni di Mac-Talla sono tre, filtrate a freddo e invecchiate in botti di quercia americana: Terra (NAS a grado ridotto), Mara (NAS a grado pieno e Strata (un 15 anni parzialmente invecchiato in sherry, in uscita nelle prossime settimane). Iniziamo dai primi due e non vi nascondiamo che siamo curiosi come scimmie. Che tra parentesi in gaelico si dice muncaidh. Viva la DAD!

Mac-Talla Terra (2021, Morrison, 46%)


N: la piacevolezza fatta naso. Molto fruttato, ma in una maniera “easy”: macedonia sciroppata, con parecchia pera, pesca bianca. Un perfetto sentore di mandarino. Sotto questa frutta tendente al floreale, però, si percepisce ben solido un tappeto salato e iodato. Si sente la gioventù, perché il naso mostra i pregi olfattivi (ma curiosamente non i difetti) del new make, ossia proprio quel senso di frutta sbarazzino e canditoso. La torba è un’idea, non tanto fumo ma più un senso di terra e alga. Mela verde affumicata e platano. P: è fatto tecnicamente assai bene, con una torba più acre, netta eppure piacevole e integrata. Rimane deliziosamente salato per tutta la durata del sorso. Su questo sfondo si riconoscono mela, pera, parecchio limone e ancora banana verde à la plancha (quanto siamo poliglotti oggi). Anche al palato spuntano i tratti positivi del new make, con quel senso di frutta all’ennesima potenza. A dirla tutta, allappa un pochino. Poi la vaniglia tutto pacifica e tutto abbraccia. F: dolce e pulito, crema con le pere e un lungo senso di fumo costiero.
Consentiteci con una critica semantica: perché chiamare Terra un whisky che sembra fatto per ricordarci il mare in ogni sua goccia? Al netto di questo ossimoro linguistico, un onesto e più che discreto whisky di Islay, che non nasconde la gioventù dietro a trucchetti di finish o legni iperattivi, ma che riesce a valorizzare le cose buone del distillato (altrettanto buono) con pochi anni di invecchiamento. 86/100.

Mac-Talla Mara (2021, Morrison, 58,2%)


N: si sentono le note del Terra, soprattutto la macedonia sciroppata, ma come attraverso un velo che attutisce i sapori. Il platano emerge più marcato e forse anche la torba è più evidente. Felce affumicata, a testimoniare la freschezza imperante. Sul lungo, complessivamente fa un passo indietro la frutta, che si ferma a un ananas candito (mela e pera, addio). Un filo di polvere da sparo a ricordarci che siamo nei territori della mineralità. P: raramente abbiamo assaggiato una versione a grado pieno così perfettamente rispondente a quella a grado ridotto. Certamente, l’alcol migliora la struttura e il corpo, regalando un’oleosità che riesce a tenere insieme alcol e torba in maniera perfetta. Le sensazioni spaziano dalle capesante affumicate alla buccia di cedro, e anche il sale sale (ehm) di livello. C’è un senso quasi di Margarita, tra fiocchi di sale, zucchero e lime. Anche l’intensità generale aumenta. Non abbiamo parlato della torba, ma lo facciamo ora: è bruciata e isolana al massimo, inconfondibile. F: il grado aumentato inevitabilmente prolunga il finale. Frutti di mare, pera, limone, e quella bella torba che abbiamo imparato ad apprezzare in questo neonato Mac-Talla. Sale a profusione…
Partiamo dalla fredda ragioneria: naso da un punto in meno perché più chiuso, palato da due punti in più perché più intenso, corposo e prolungato: 87/100. Senza ombra di dubbio dei prodotti a regola d’arte e soprattutto genuini, nel senso che non nascondono nulla né amplificano artificialmente nulla. Sono come sono, e sono buoni.

Sottofondo musicale consigliato: PJ Harvey – Down by the water

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

One thought on “Mac-Talla Terra (2021, Morrison, 46%) vs Mac-Talla Mara (2021, Morrison, 58,2%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com