TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Caol Ila ‘Moch’ (2019, OB, 43%)

caol-ila-moch
la reazione di Martellone nello scoprire il significato di “Moch”

Caol Ila, lo sapete, è una distilleria che ci sta nel cuore, un po’ perché è la più sottovalutata di Islay solo perché è grossa (un po’ come l’amico sovrappeso delle elementari), un po’ perché ha una continuità nel tempo incredibile (un po’ come l’amico sovrappeso delle elementari che anche adesso che è uno stimato primario resta sempre sovrappeso), un po’ perché proprio ci piace, nella sua delicatezza, e ci pare davvero rappresentare al meglio l’idea astratta – eppure assai concreta – del concetto di “whisky di Islay”. Oggi assaggiamo Caol Ila ‘Moch‘ l’entry level della gamma ufficiale, un NAS imbottigliato a 43%. Moch sta per Alba in gaelico. E sticazzi?, direte voi: come darvi torto.

caol-ila-moch

N: stereotypical Caol Ila, nella sua versione più distillatosa e marina. Abbiamo note di crosta di pane, di lieviti, di canditi; poi una ‘dolcezza’ non troppo marcata, fatta da una spruzzata vaniglia e zucchero a velo leggero. La cosa che però ci conquista sempre è la marinità, iodata ma morbida, accanto a una torba gentile, fumosa, da braci di legno che vanno esaurendosi in una umida serata su una spiaggia invernale.

P: qui resta stereotypical Caol Ila, facendosi però più dolce – la torba resta leggera, delicata, non particolarmente bruciata né chimica. La dolcezza c’è, è fruttato (succo di mela e pera), con zucchero a velo e una certa vaniglietta da torta; una spruzzata di limone. Ricorda una fetta di torta Paradiso caduta in mare – e più non dimandare.

F: lungo, un po’ troppo amaro forse. (Tanto, troppo) legno bruciato e sale messo sulla restante parte della torta Paradiso che non era ancora caduta in mare. Un poco di inchiostro, a ricordarci che “se non c’è inchiostro, non è Caol Ila”.

Molto piacevole, un entry level che non stupirà nessuno dei bevitori più esperti, ma che siamo certi saprà introdurre chiunque al malto torbato. Ad avercene di whisketti del genere, in cui a dominare è l’equilibrio – mentre troppo spesso i prodotti di questa fascia puntano tutto su sapori forti ed estremismi. Molto bene. 83/100. In vendita online, tra gli altri, su Aquavitae.

Sottofondo musicale consigliato: Sega Bodega – Salv Goes To Hollywood.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com