TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Caol Ila 10 yo ‘Old Particular’ (2009/2019, Douglas Laing, 48,4%)

whisky-single-malt-caol-ila-10-anni-old-particular-douglas-laings

Di Caol Ila vi abbiamo parlato fino allo sfinimento (il registro ci dice che è la distilleria più recensita sul nostro blog, e il registro non sbaglia mai); di Douglas Laing anche, così come della separazione fra i due fratelli imbottigliatori; anche della serie Old Particular, caratterizzata da barili senza filtrazione e senza colorazione, vi abbiamo già detto. Insomma, oggi abbiamo il complesso dell’eterno ritorno dell’uguale e ci facciamo noia da soli. Potremmo parlarvi dei nostri sogni, delle nostre idiosincrasie tipo la paura per i polpi e i molluschi con i tentacoli, dei ditirambi… Ma abbiamo pietà di voi e dunque la tagliamo corta e versiamo dram maturato per 10 anni in un refill hogshead e imbottigliato l’anno scorso.

N: una torba molto elegante e salata ci accoglie e ci spalanca la portafinestra sul mare. Da qui si vede (e si annusa) una spiaggia: c’è un falò spento e delle alghe lasciate lì. Al di là del carattere isolano, una dolcezza non complessa ma che abbiamo già trovato in altri Caol Ila in bourbon di simile età: zucchero liquido alla vaniglia, lime e una parte verde e fresca, come di aloe. Col tempo la sensazione cresce: mentuccia, anice. C’è anche una nota quasi floreale, tra lo zucchero a velo profumato e un detersivo, ma in maniera positiva, anche se può sembrare impossibile. Alcol zero.

P: un attacco dolcissimo e morbido in cui si riverbera quel tocco floreale: e se fosse lavanda? La verzura dell’olfatto vira all’erbaceo (quasi cicoria, rucola) e si connette con la torba. Ora è molto fumoso, ancora falò in spiaggia (qualcuno deve averlo riacceso per cantare Baglioni e cercare di limonare). Ancora una parte acida di lime e limone, grande assente la sapidità. Molto equilibrato. Forse un filo zenzero candito (le caramelle Haribo limone e zenzero), ma non abbastanza da farlo sembrare troppo giovane.

F: frizzantino, fumoso. Tanta vaniglia e tanta piacevolezza. Alla lunga, lascia sul palato la sensazione del calamaro alla griglia.

Quante volte da veri nerd col nasino all’insù ci siamo detti alzando gli occhi al cielo con sufficienza “uff, l’ennesimo Caol Ila 10 anni in bourbon”? Ecco, il fatto è che per l’ennesima volta anche qui siamo davanti a un ottimo prodotto. Ci fa sempre pensare la costanza della distilleria, capace di mantenere una qualità media impressionante. Lo sappiamo, diciamo sempre le stesse cose e vi annoierete, ma se non vi va lamentatevi con i proprietari che fanno sempre whisky senza difetti. Qui non ci sono voli pindarici eccetto un tocco di lavanda discreto ma piacevole, ma una perfetta ricetta di torba, mare, dolcezza (molto marcata) e bevibilità. Non sarà originale, ma è buono. 87/100.

Sottofondo musicale consigliato: Pink FloydComfortably numb, sentita e risentita, ma sempre emozionante.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

One thought on “Caol Ila 10 yo ‘Old Particular’ (2009/2019, Douglas Laing, 48,4%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com