Masterclass - La Bevuta Degli Dei - Milano Whisky Festival - SOLD OUT

TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(10)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(1)

AnCnoc(4)

Ardbeg(41)

Ardmore(10)

Ardnamurchan(1)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(5)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(11)

Benriach(11)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(10)

Bowmore(34)

Braeval(1)

Brora(11)

Bruichladdich(24)

Bunnahabhain(22)

Caol Ila(54)

Caperdonich(3)

Cardhu(3)

Clynelish(43)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(2)

Dailuaine(6)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(8)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(5)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(14)

Glen Keith(10)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(6)

Glen Ord(1)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(9)

Glenburgie(6)

Glencadam(8)

GlenDronach(22)

Glendullan(2)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(11)

Glenglassaugh(4)

Glengoyne(13)

Glenlivet(12)

Glenlossie(5)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(14)

Glentauchers(4)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(5)

Highland Park(29)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(9)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(23)

Laphroaig(43)

Ledaig(17)

Linkwood(10)

Littlemill(10)

Loch Lomond(3)

Longmorn(13)

Longrow(9)

Macallan(36)

Macduff(10)

Mannochmore(2)

Millburn(1)

Miltonduff(7)

Mortlach(20)

North Port-Brechin(1)

Oban(6)

Octomore(5)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(17)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(11)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(2)

Scapa(4)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(33)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(2)

Talisker(17)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(4)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (40)

Springbank 15 yo (1999/2014, The Golden Still, 46%)

I ragazzi del Milano Whisky Festival, lo sapete, si dilettano nell’arte dell’imbottigliamento; ormai sei anni fa, complice l’amicizia con Martin Armstrong di whiskybroker, Andrea e Giuseppe hanno acquistato una mezza botte di Springbank. O meglio: pensavano di averne acquistata una intera, e – visionari! – avevano deciso di imbottigliarne metà in piccole bottiglie da 20 cl, e l’altra metà invece in bocce normali, da 70 cl. Una volta riempita la prima metà nei vetri piccoli, Martin telefona ad Andrea e Giuseppe dicendogli “sorry guys, the other half was already sold”. E fu così che il Milano Whisky Festival, sotto il marchio Golden Still, imbottigliò oltre 300 bottigline di Springbank. Più della metà di queste bottigliette sono state acquistate e tracannate a Hong Kong, tra l’altro; le ultime rimaste in Italia sono state esaurite in occasione del secondo appuntamento dell’Online Whisky Show, le degustazioni sull’internet che stiamo facendo proprio insieme al Milano Whisky Festival.

springbank20cl

N: uno Springbank nudo, bello come piace a noi: molto affilato, con una parte costiera molto spiccata, con una bella sferzata di iodio. Lana bagnata, minerale; ma anche una puzzetta che ricorda i cani bagnati. Al contempo, la torba leggera non è poi così leggera, con grande personalità e note aggressive, di pezzi di torba. Un po’ di plastica, forse, anche; tela cerata, sa proprio di Barbour. Olio d’oliva. La dolcezza è molto astratta, tra zucchero bianco e il chicco di cereale. Un poco di vaniglia. Letta così, potrà sembrare una galleria degli orrori: e invece è un tripudio di goduriosità…

P: incredibilmente coerente, solo un poco più orientato verso quella parte dolce già vista al naso, con chicchi d’orzo, cereali, zucchero bianco e un cenno appena di vaniglia. È anche una dolcezza un po’ vegetale, da agave quasi – anche se ovviamente molto più raffinata. Poi ancora erba bruciata, una torba leggera ma sporca, ancora cera, tela cerata, un po’ di limonata fatta in casa e zuccherata. Un’ode al cereale, in tutte le sue accezioni: dalla dolcezza del chicco alla chimica della torbatura.

F: ancora vegetale, erbe aromatiche bruciacchiate; molto oleoso, lascia la bocca soddisfatta e pulita, pur lasciando un’infinita nota di chicco di cereale.

È un whisky affilato e nudo, ma si sente immediatamente che non è giovane: è come se il tempo avesse sviluppato profumi e sapori andando in profondità, senza mutare il profilo originale del distillato, grazie a un barile particolarmente rispettoso (e scarico). Ci sono gli aromi primari del distillato – di un distillato complesso e unico quale è quello di Springbank – ma sono arrotondati, evoluti e maturi. Semplicemente ottimo. 90/100.

Sottofondo musicale consigliato: Battles – The Yabba.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

One thought on “Springbank 15 yo (1999/2014, The Golden Still, 46%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PERCHé WHISKY FACILE? LA RISPOSTA CE L’HA BUSCAGLIONE…

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ESCLUSIVA DI WHISKYFACILE!

Ricevi tutte le novità di WhiskyFacile direttamente sulla tua mail!