TASTING NOTES

Aberfeldy(4)

Aberlour(10)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(1)

AnCnoc(3)

Ardbeg(39)

Ardmore(7)

Arran(21)

Auchentoshan(8)

Auchroisk(4)

Aultmore(4)

Balblair(13)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(10)

Benriach(11)

Benrinnes(10)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(10)

Bowmore(33)

Braeval(1)

Brora(10)

Bruichladdich(23)

Bunnahabhain(20)

Caol Ila(54)

Caperdonich(3)

Cardhu(3)

Clynelish(43)

Cragganmore(2)

Craigellachie(5)

Daftmill(2)

Dailuaine(6)

Dallas Dhu(2)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(4)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(6)

Glen Elgin(5)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(13)

Glen Keith(8)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(6)

Glen Scotia(7)

Glen Spey(2)

Glenallachie(6)

Glenburgie(5)

Glencadam(6)

GlenDronach(21)

Glendullan(1)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(10)

Glenglassaugh(2)

Glengoyne(13)

Glenlivet(11)

Glenlossie(3)

Glenmorangie(9)

Glenrothes(14)

Glentauchers(4)

Glenturret(5)

Glenugie(1)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(5)

Highland Park(28)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(7)

Kilchoman(25)

Kilkerran(9)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(23)

Laphroaig(42)

Ledaig(12)

Linkwood(8)

Littlemill(10)

Loch Lomond(1)

Longmorn(11)

Longrow(9)

Macallan(35)

Macduff(7)

Mannochmore(2)

Millburn(1)

Miltonduff(7)

Mortlach(20)

North Port-Brechin(1)

Oban(6)

Octomore(5)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(16)

Port Ellen(17)

Rosebank(11)

Royal Brackla(7)

Royal Lochnagar(2)

Scapa(3)

Speyburn(1)

Speyside(6)

Springbank(32)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(2)

Talisker(16)

Tamdhu(5)

Teaninich(4)

Tobermory(11)

Tomatin(9)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (36)

Blended Whisky(62)

Grain Whisky(10)

World Whisky(97)

Japanese Whisky(33)

Italian Whisky(13)

Rum(26)

Aberlour A’bunadh batch #49 (2015, OB, 60,1%)

In passato abbiamo già frequentato questa versione sherry monster di Aberlour: si tratta di un no age, ma non è frutto delle mode recenti… È infatti da più di dieci anni che la distilleria dell’omonimo borgo nel cuore dello Speyside rilascia questo imbottigliamento (ci siamo soffermati sulla storia di questa versione qui), a piena maturazione ex-sherry first fill, non ridotto e non colorato. Questo è un batch recente, il #49, ancora facilmente reperibile sul mercato.

ablob.non26N: il caro, vecchio sherry monster: nonostante la gradazione, l’alcol non respinge, piuttosto al massimo pare ‘chiudere’ leggermente, ma non fraintendiamoci – siamo comunque in un contesto di grandissima intensità. Sembra tutto bello ‘appiccicoso’: frutti di bosco lasciati a macerare nell’alcol, liquore alla ciliegia; cioccolato (proprio il mon cheri); caramello, chips di mele; confetti. Sembra molto ‘dolce’, e il malto è praticamente seppellito. Un senso caldo di legna tagliata, al sole, ed anche un che di mentolato, erbaceo, eucalipto. Con acqua, si apre decisamente un fronte agrumato (arancia, marmellata di) e finalmente esce bene il malto-Aberlour, bello biscottoso.

P: senz’acqua è veramente estremo, e l’intensità è esplosiva, e l’alcol si impone con un sottofondo di note piccantissime e mentolate, piuttosto imponenti sulle prime. Frutta rossa e cioccolato, ma c’è anche un deciso ritorno di un malto biscottato e legno – infatti non è poi così dolce come ci aspettavamo. Con acqua, si fa più maltoso e anche un po’ più ‘amaro’: cresce il cioccolato fondente, crescono le note erbacee. Tante le spezie: chiodi di garofano uber alles.

F: soprattutto con acqua, si dilungano le note più maltate e quelle più amaricanti, tra cioccolato fondente, tannini e un mero senso di frutta rossa.

Questa versione di Aberlour è da sempre una delle nostre favorite: uno sherry monster da manuale, come sempre. Il batch #49 rivela una fenomenale liquorosità al naso, con note di frutta rossa e di ‘dolcezza’ spiccate, combattuta però al palato da un senso amaro e da note legnose / vegetali che si prendono la rivincita, fino alla vittoria. 85/100 è il giudizio, la conferma di un player di successo (un player di successo? Macheccazz…).

Sottofondo musicale consigliato: Death – Suicide Machine.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

One thought on “Aberlour A’bunadh batch #49 (2015, OB, 60,1%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PERCHé WHISKY FACILE? LA RISPOSTA CE L’HA BUSCAGLIONE…

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com