TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Cinque pezzi facili… o no?

La Caol Ila è la quinta distilleria più grande di Scozia, con una mostruosa produzione di circa 6,4 milioni di litri all’anno, ed è certamente la più grande su Islay, l’isoletta tanto apprezzata dagli amanti dei whisky torbati. La maggior parte della produzione è destinata ai blended della Diageo (qualcuno conosce il Johnnie Walker…?); in giro comunque c’è una quantità incredibile di imbottigliamenti di Caol Ila indipendenti, e la ragione principale è che fino al 2002 gli ufficiali erano davvero pochi, per quanto fosse un malto assai stimato come single malt. Per farla breve: un comodo bigino sulla distilleria è disponibile qui, e vi fornirà molte informazioni interessanti.

Botti di Caol Ila che rotolano...

Si diceva dei Caol Ila indipendenti: in questi giorni, mettendo ordine tra i vari samples, ci siamo resi conto di avere circa una dozzina di Caol Ila diversi, appunto, e ci è parso opportuno cercare di farne fuori qualcuno. Abbiamo dunque deciso di provare a esplorare le diverse anime e le caratteristiche tipiche della distilleria confrontando 5 diversi imbottigliamenti relativamente giovani (dai 14 anni in giù), 4 indipendenti ed uno ufficiale. Gli indipendenti sono: un 9 anni della Shieldaig Collection e un 10 anni Provenance del 2008, entrambi maturati in botti ex-bourbon; un 12 anni appena uscito, della serie Cask Strenght di Gordon & MacPhail, invecchiato in una botte che conteneva sherry, first-fill; un 14 anni Old Masters di James MacArthur del 2010, anche questo invecchiato in botti ex-sherry e a gradazione piena; infine, ecco l’imbottigliamento ufficiale, ovvero il Caol Ila Distiller’s edition del 2008, finito in botti di Moscatel.

A chi andrà la palma del vincitore? Riusciremo a trovare il minimo comun denominatore della distilleria in imbottigliamenti così potenzialmente diversi, almeno sulla carta?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com