TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Glenfarclas 15 yo (fine anni ’70, OB, 46%)

bttf_time_machine_ebay_leadE dopo il contemporaneo, passiamo al moderno: il Glenfarclas 15 di fine anni Settanta si presentava così, con una bottiglia tozza, quadrata e col tappo a vite. Grazie alla nostra Delorean, ci siamo presi la briga di andare per voi fino agli anni dei Movimenti e del punk rock, e lì abbiamo prelevato un sample di questo whisky del color del rame, ma di quello scuro, eh – la gradazione è di 46%, speriamo che negli oltre trent’anni di maturazione in bottiglia abbia retto. Assaggiamolo, suvvia.

14941-2N: rispetto al nipote, altra categoria, altra classe. La vecchia scuola qui si manifesta con accenti molto più scuri e pieni: botte di legno, umida, impregnata, un sacco di succosissima frutta rossa (fragola, lampone, perfino confettura di more – pare quasi gelée ai frutti di bosco); poi, quelle splendide note che abbiamo trovato solo in sherried di una certa età, ovvero suggestioni setose di rabarbaro, propoli e cera d’api; poi, nette, cola e tamarindo… E poi, il campo forse più nutrito, ovvero il laboratorio di torte: ci vengono in mente dolci al Grand Marnier, amaretti (che intensità), tiramisù… Continua a cambiare, continua a pungerci con nuove suggestioni: mou alla liquirizia, tabacco da pipa, mele rosse fragranti… Datteri? Un naso assolutamente eclatante.

P: ci piace, e anche tanto. Trova un bilanciamento mirabile e inatteso tra le asperità amare e le rotondità degli zuccheri, vista la stazza dei due pesi massimi che si contendono la cintura di campione del palato. In sostanziale coerenza col naso, rimane un profilo molto sherried e pesante, con generose note di legno imbevuto d’alcol, con rabarbaro (+++, alla grande!), propoli, note di caffè. Poi, si diceva, la succosa dolcezza: una frutta rossa grave ma splendida (fragola, mora, ciliegia), caramello, zucchero bruciato, succo di arancia rossa. Perde il lato più ‘da crostata’ (anche se queste note di tarte tatin, mmm…), ma trova un nuovo felicissimo equilibrio a metà tra il legno nervoso e la frutta rossa fresca. Mele rosse?

F: lunghissimo e intenso, ancora armoniosamente diviso tra tabacco, rabarbaro, ciliegia succosa, cioccolato…

proprio questa
proprio questa

Mamma mia signori, che qualità. Talvolta siamo stati un po’ critici verso alcuni prodotti di Glenfarclas, ma questa sola bottiglia basta a farci percepire in modo assai chiaro il nitore lucente della distilleria: un whisky equilibratissimo, che riesce a unire freschezza e gravità, ammiccamenti ed eleganza, sospiri e goduria carnale. Veramente un malto buonissimo, l’ideale – se ne avete una bottiglia – per brindare intorno a Natale; ma anche per brindare a Pasqua, perfino a ferragosto… 92/100 è il voto, chapeau.

Sottofondo musicale consigliato: un hard rock fatto in pieno stile anni ’70, e fatto bene: In solitudeSister.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

2 thoughts on “Glenfarclas 15 yo (fine anni ’70, OB, 46%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com