TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Whisky news – Le novità di marzo

highland-park-15-viking-heart

Highland Park, il ritorno del 15 yo e il lusso del 50 yo

Suonano le trombe dei vichinghi pronti a sbarcare dal loro drakkar: Highland Park riporta in produzione il 15 anni, ormai da parecchio escluso dal core range. Ovviamente anche questo imbottigliamento farà riferimento alla mitologia norrena, caso mai a qualcuno fosse sfuggito che i ragazzi delle Orcadi sono un po’ ossessionati: il 10 anni è detto Viking Scars, il 12 anni Viking Honour, il 18 anni Viking Pride e il 15 anni sarà Viking Heart. Sarà imbottigliato a 44%.
All’altra estremità della gamma troviamo invece il terzo imbottigliamento di 50 anni, stavolta commercializzato con un packaging sobrio come una chiesa barocca. Ognuna delle 274 confezioni che uniscono oro e legno (e whisky, certo) costerà la miseria di 20.000 sterline. Bruscolini…

Bowmore Master’s Selection 21 Yo – Aston Martin

Continuiamo a sognare di essere miliardari. Dopo il Black Bowmore DB5 1964 realizzato in partnership con Aston Martin (una cosina da 50K), dalle parti di Islay hanno abbassato la cresta e stanno per lanciare un 21 anni a 51.8% chiamato Master’s Selection, ma ancora realizzato in accoppiata con il marchio di auto di lusso. Cominciamo a mettere via i soldini nel salvadanaio…

Glenfiddich Grande Couronne 26 yo

Restiamo nel campo del lusso comunicato con sobrietà, anche se al cospetto dell’Highland Park 50 questo Glenfiddich di 26 anni fa la figura del poverello di Assisi di fronte a Sardanapalo. Invecchiato in botti di rovere americano ed europeo e poi affinato per due anni in barili ex Cognac, il Grande Couronne è imbottigliato a 43.8% e costa 500 euro. Sarà curioso vedere quanto i due anni di affinamento abbiano reso diverso il profilo rispetto al 26 anni Excellence di qualche tempo fa.

Glenmorangie 13 Yo Cognac Cask finish

Evidentemente dalla Francia stanno mandando in Scozia dei grossi e grassi bastimenti carichi carichi di botti di Cognac vuote. Solo così si spiega il fiorire di Cognac finish. Accanto al sopracitato Glenfiddich, ecco dunque arrivare una espressione anche da Glenmorangie: dopo la versione in vino di Malaga, nella Barrel Select Release series è la volta appunto di un Cognac finish. Imbottigliato a 46%, sarà lanciato a maggio.

MAC-TALLA MARA E TERRA, GLI ISLAY SENZA NOME DI MORRISON

Arriva da Islay un nuovo marchio destinato a ingolosire gli appassionati della torba di tutto il mondo. Si chiama Mac-Talla (“eco” in gaelico) ed è il nuovo single malt senza distilleria dichiarata di Morrison Scotch whisky distillers. Separatisi da poco dagli storici soci Mackay, i Morrison sono proprietari della linea Carn Mòr e dei blended malt Old Perth. Ora aggiungono anche un single malt senza età dichiarata realizzato in due versioni “elementari”, nel senso che celebrano gli elementi della natura isolana: entrambi invecchiati in ex Bourbon barrels, Terra è imbottigliato a 46%, mentre Mara a 58.2%. La distilleria non è dichiarata, ma i Morrison sono sempre stati molto affezionati a Bowmore, chissà se si sono rivolti proprio a loro…

Verso il Feis Ile 2021: Ardbeg Scorch e Laphroaig Cairdeas PX

Cominciano a filtrare indiscrezioni sugli imbottigliamenti speciali che le distillerie di Islay hanno in serbo per il Feis Ile, il festival dell’isola che anche quest’anno causa pandemia si terrà molto probabilmente solo a livello virtuale. Laphroaig ha annunciato che il Cairdeas 2021 sarà un triple casked (ex Bourbon, Quarter casks e PX hogsheads) imbottigliato a grado pieno a 58.9%. Ardbeg invece presenterà Scorch, espressione caratterizzata da botti “dragon charred”, cioè carbonizzate a un livello ancor più intenso rispetto all’Alligator di qualche anno fa. La versione base sarà come sempre a 46%, la Committee release a 51.7%.

Ardbeg Traigh Bhan 19 Yo – Batch #3

Notizia per adepti, dato che di Ardbeg 19 anni in Italia ne arrivano pochissime bottiglie e che quelle dei batches precedenti erano più rare degli unicorni. Ad ogni modo, arriva il terzo lotto, ancora imbottigliato a 46.2% e da un mix di botti di rovere americano e Oloroso sherry. I bene informati segnalano però una differenza: mentre nell’etichetta originale si poteva leggere “bottled during a storm”, su questa si leggerà “bottled in a lockdown”.

GlenAllachie 11 Yo – Grattamacco Wine Cask

Per festeggiare la vittoria come World’s Best singlt malt ai recenti World Whiskies Awards (GlenAllachie 10 yo cask strength, batch #4), segnaliamo l’ultimo arrivato della serie dedicata ai finish in botti di vino: un 11 anni che dopo 9 anni in ex Bourbon è stato spostato in barriques di super Tuscan Grattamacco di Bolgheri. Imbottigliato a 48%.

Arran Explorers vol. 4 – Drumadoon Point

Anche la serie di Arran dedicata agli esploratori arriva a una conclusione con questo Drumadoon Point, che poi è anche la sede dello Shiskine Golf Club. Dopo il mitico Brodick Bay (20 yo), il Lochranza Castle e il Kildannan & Pladda island (entrambi 21 yo), questo sarà un 23 anni realizzato in 9.000 bottiglie e commercializzato nella consueta scatola di metallo a 180 euro.

Amrut Fusion “X”

Ci era sfuggito a fine 2020, ma Amrut ha rilasciato un’edizione limitata del suo cavallo di battaglia per celebrare i dieci anni di attività. Si chiama Fusion X ed è realizzata in 1.010 esemplari in decanter di ceramica. Il whisky di base – il Fusion – matura per ulteriori 4 anni in barili ex sherry PX dalla Spagna.

Compass Box No Name No.3

Circondato dal consueto alone di oscuro mistero, ecco arrivare il No Name n.3, ultimo blended malt della serie di Compass box. I rumors parlano di un torbatone da leccarsi i baffi, con il 75% di malto Laphroaig, 11% di Bowmore e 6-7% di Miltonduff e Clynelish. Dovrebbe essere imbottigliato a 48.9% come i suoi predecessori.

BLADNOCH VINAYA

Essendo una distilleria delle Lowlands di proprietà australiana, Bladnoch ha deciso che il più consistente rilascio del nuovo corso si chiamerà “Vinaya”, ovvero rispetto e gratitudine in sanscrito. E pazienza se il nesso è un filo oscuro. Detto questo, Vinaya è un NAS composto da botti first fill ex Bourbon ed ex Sherry, combinazione mai utilizzata prima, almeno dal 2015, quando David Prior ha rilevato la distilleria. Imbottigliato a 46.7%, è in commercio a 50 sterline.

BENRIACH SMOKE SEASON

Il recente restyling di BenRiach, con annessa rivoluzione del core range, ha lasciato praterie vuote da riempire con nuove releases. Una è in arrivo in questi giorni e porta a un livello superiore il lavoro sulla torba già iniziato con il 10 anni e il 12 anni versione “smoky”. Smoke Season è un whisky realizzato in small batches esclusivamente da malto torbato, che viene distillato in estate. Maturato in virgin oak ed ex Bourbon casks, è imbottigliato a 52.8% e si trova online a 53 sterline.

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on tumblr
Share on whatsapp
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on telegram

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com