TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Bruichladdich 15 yo (2003/2019, Whisky for you, 50%)

Dal nostro armadietto diffuso dei samples estraiamo oggi una reliquia dell’ultimo Milano Whisky Festival, nell’anno 1 aC, ovvero Avanti Covid. Era il 2019 e sul banchetto mitologico di Giorgio D’Ambrosio e Franco Dilillo faceva bella mostra di sé un orgoglioso cavaliere stampato su una bottiglia di Bruichladdich. Precisamente, un 15 anni distillato nel 2003: hogshead 1355, imbottigliato a 50% con l’etichetta “Whisky for you” dei nostri due cavalieri del whisky milanese. Vediamo com’è. Intanto, il colore è l’oro dei dobloni nei forzieri dei pirati

N: una teoria di frutta sudata molto old style (papaya, melone, ananas quasi macilento). Poi propoli denso. Siamo un po’ storditi dalle prime note paradisiache, così possiamo solo elencare le altre, tutte tra il cremoso e l’acidino: lemon curd e una panna cotta con coulis di passion fruit. C’è poi un cereale semplicemente da impazzire, caldo e burroso, appena sfornato. Molto vibrante la parte di mare, tra ciottoli e brezza. Sul fondo del naso un filo di verbena e limone di Amalfi. Ohibò, sono forse riverberi di torbina quelli che sentiamo?

P: che intensità, che frizzantezza sbarazzina inaspettata. Si apre su agrumi gialli maturi (non che siano duecento, sono giusto limone e cedro eh) e succo d’ananas. Anche acqua di cocco salata, a rimarcare l’anima isolana. Si fa largo una Fata morgana di torba: che dunque torba non è, ma la lascia come intendere. Caramella al miele e cioccolato bianco, la dolcezza viene fuori. Grandissimo corpo, ma non è semplice da scindere, tutto è connesso. Rimane molto sulla parte sudata della frutta, con esteri vari e un tocco di salinità.

F: suadente, gli esteri si normalizzano: crema di frutta quasi floreale, mineralità. Lungo e salato.

Ci vengono in mente i whisky di un’altra epoca, che magari hanno passato decenni dimenticati in una bottiglia. Solo in questo genere di bocce avevamo riscontrato una frutta così evoluta e minerale, che spesso va a braccetto con un effetto sudato molto vintage. Invece la cosa curiosa è che questa è una bottiglia di soli due anni fa. Come siano riusciti ad ottenere questo piccolo miracolo di intensità e di stranezza è un mistero. Evidentemente la mano di Jim McEwan, che nel 2003 da poco era arrivato a Bruichladdich per farla risorgere, si sente. Davvero unico, spinge su territori al di fuori della comfort zone. Freak ma chic, 89/100.

Sottofondo musicale consigliato: Sergei Sergeyevich Prokofiev – Romeo and Juliet, No 13 Dance of the Knights

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on tumblr
Share on whatsapp
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on telegram

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com