TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Fercullen Whiskey – Powerscourt Distillery

Powerscourt_Brandmark_Alternative_Solid_WEB

Un paio di settimane fa abbiamo ricevuto un inatteso pacchetto dall’Irlanda: si trattava di cinque samples di un marchio che non conoscevamo, cioè Fercullen Whiskey. Approfondendo un poco, abbiamo scoperto che non si tratta del “solito” sourced whiskey irlandese etichettato con un altro marchio in attesa di una nuova distilleria – o meglio, lo è, ma non è così semplice e ci fa sperare in un progetto un po’ più solido. Fercullen, infatti, è il whiskey imbottigliato dalla Powerscourt Distillery, situata nei pressi di Dublino all’interno di una di quelle magnifiche tenute che puntellano le campagne delle isole britanniche, la Powerscourt Estate.

DISTILLERY 4

La distilleria ha aperto i battenti l’anno scorso, grazie anche alla consulenza di Mike Pierce, che aveva contribuito a costruire una nostra vecchia conoscenza, cioè la Arran Distillery; a dirigere i lavori non c’è il primo che passa, ma Noel Sweeney, storico distillery manager di Cooley e leggenda ambulante del whiskey irlandese. Quanto al liquido, si tratta in effetti di sourced whiskey, dato che è tutto distillato di Cooley: ma appunto, è stato distillato proprio dallo stesso distillery manager che attualmente dirige Powerscourt, creando dunque una continuità che – onestamente – di solito manca nella maggior parte delle start-up irlandesi. A dimostrare le intenzioni, abbiamo anche ricevuto un sample di new make… Abbiamo assaggiato questi whiskey insieme all’amico Samuel, di Whisky Club Italia, che è un gattino curioso e appena hanno riaperto la circolazione tra comuni ha attraversato la Brianza per sbevazzare in compagnia.

cq5dam.web.1280.1280 (1)Fercullen ‘Premium Blend’ (2020, OB, 40%): 90% grano, 10% malto; al naso un po’ si sente l’alcol, come primo impatto, con una punta di mandorla amara un po’ off. Per il resto, si apre un profumo di banana, di albicocca e soprattutto di cereale. Arancia macerata (scorzetta che rimane nell’Old Fashioned). Il palato è coerente, molto più cremoso e piacevole; crema alla frutta, yogurt all’albicocca, ancora banana e pesca. Resta vivo il cereale. Finale non particolarmente lungo, ancora su albicocca e pesca (aromi, non frutta fresca). 78/100.

Schermata 2020-06-05 alle 11.35.37Fercullen ’10 years old’ Single Grain (2020, OB, 43%): ha diverse note in comune con il Premium Blend, soprattutto sul versante della frutta, ancora banana, frutta gialla (pesca, albicocca, va verso il tropicale) e molto cremoso (super vaniglioso). Più fresco del precedente, resta molto agrumato e zuccherino. Il palato è più soddisfacente del Premium, si conferma ancora fruttato e cremoso (succo pesca, mango e latte, se l’avete presente), con un po’ di piccantino di zenzero da legno nuovo. Samuel insiste nel dire che ricorda certi wheat whiskey… Noi ci fidiamo. Il finale non è lunghissimo, inizia sulla banana cremosa e prosegue su un certo mentolato e un che di grafite. Pompelmo. Molto interessante, ricorda quasi certi whiskey americani; e non è semplice avere dei grain così giovani senza quella coltre profumosa e floreale. 84/100.

Schermata 2020-06-05 alle 11.37.23

Fercullen ’14 years old’ Single Malt (2020, OB, 46%): alla prima snasata, abbiamo un senso di dolcetti di bambini, anzi caramelle proprio: Brooklyn alla clorofilla, per chi se le ricorda, e un mix di caramelle Haribo alla frutta. Liquirizia. Sciroppo di pesca, o macedonia lasciata in frigo per un paio di giorni. Il palato è molto pieno e molto fruttato, c’è tanta dolcezza, zucchero a velo, frutta dolce (ancora pesca che tende a mango e papaya); tabacco da narghilè aromatizzato alla frutta. Ancora caramelle Haribo. Un che di ‘polveroso’; nuvola di zucchero, dice Samuel. Il finale è piuttosto lungo, molto zuccherino e fruttato. Ottimo. 86/100.

18yo.porcoporcoporco

Fercullen ’18 years old’ Single Malt (2020, OB, 43%): un ottimo naso, il profilo iper tropicale di Cooley qui si esalta ancora, pur se in un contesto ancora più carico e zuccherino di quanto visto col 14: mango e papaya a go go, cocco secco, fichi freschi zuccherini. Il palato paga la gradazione, il profilo è ottimo ma resta un pelo troppo scarico (gli manca un kick, se pensassimo alla gradazione saremmo malfidenti?). Ancora ipertropicale, poi cioccolato bianco, agrumi. Un poco più legnoso, ancora cocco. Il finale è molto lungo, cocco, cioccolato al latte e nocciola. 86/100. È un 14 dopato e con tre gradi in meno: bilanciando pro e contro, il voto è lo stesso.

Stills 2Fercullen New Make Malt Spirit (2020, 74,7%): ovviamente alcolico, relativamente poco erbaceo (anche se questa componente c’è), poi note di prugne, di Kirsch, di pera cotta, banana; solo in disparte, e dopo un po’, un che di umami. L’umami al palato esplode davvero, con un senso quasi di brodo vegetale e un’apparente sapidità. Vien fuori anche una nota mentolata, erbacea e balsamica che accompagna verso un finale all’insegna del chicco di cereale. Onestamente: è il primo new make irlandese che assaggiamo, non abbiamo davvero un termine di paragone. Non diamo voti ai new make, ma se dovessimo farlo, lo faremmo riferendoci all’infante come se fosse uno scolaro, e dunque gli daremmo un bel distinto. Great expectations.

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on tumblr
Share on whatsapp
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on telegram

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com