TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(11)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(9)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Glentauchers 17 yo (1996/2015, Valinch & Mallet, 52,2%)

Di proprietà di Pernod, Glentauchers riposa placidamente nel cuore dello Speyside. Il whisky lì prodotto è tradizionalmente utilizzato per il blending: è infatti parte strutturante di Ballantine’s, un tempo lo era del Teachers… Insomma, l’ennesima distilleria misconosciuta, una zona d’ombra nella quale cercare gioielli nascosti, dimenticati: e sappiamo bene che al giorno d’oggi la scommessa è proprio infilarsi nelle maglie dell’industria del whisky, trarne gemme impolverate e riportarle all’attenzione dell’esigente appassionato.

Schermata 2016-02-24 alle 12.37.47N: il primo impatto rivela note di solvente e, soprattutto, di un’imponente mandorla, di orzata… Si sentono belle sensazioni di legna calda al sole, ed anche di vaniglia e burro. Frutta gialla, mela e il nostro amato pasticcino alla frutta (crema pasticciera e pasta frolla). È un profilo molto regolare, da perfetto speysider coi panni risciacquati nel bourbon, ma comunque di pregevole ed innegabile eleganza.

P: un po’ alcolico all’imbocco; mantiene ciò che il naso prometteva, ma con un’intensità davvero deflagrante, con lingue di sapore massicce e insistenti. La dolcezza è tutta sulla pasta di mandorle, sulla vaniglia, anche sul miele… Frutta gialla astratta e intensa. Ma soprattutto è il biscotto al burro che domina lo show. Si agitano qui e là fini nervature lievemente erbacee e cerealose. Con acqua l’intensità diventa più accessibile e il complesso pare più dolce, più zuccherino; ma anche più maltoso, sembrando più bilanciato.

F: pasta di mandorle, vaniglia e biscotti al burro, infiniti.

Buono, sostanzialmente privo di difetti, rotondo e ben cesellato, con una notevole intensità al palato, è in fondo un whisky didattico: regala quello che ci si aspetta da uno Speysider in bourbon di quest’età, nulla di meno e nulla di più. Ma in fondo, se vogliamo, questo è anche il suo limite, dato che – al nostro discutibile giudizio – gli manca quel quid per emergere, per distinguersi sulla massa informe, per diventare un cavallo vincente: gli manca quella nota inattesa che ancora ci sa riportare ai primi stupori di fronte alla maestosa complessità del whisky. E Valinch & Mallet ci ha abituato troppo bene, non ci accontentiamo di malti scolastici: a proposito di scuola, se non potremmo certo mandare questo whisky dietro alla lavagna, sul registro non ci sentiamo di andare sopra gli 84/100.

Sottofondo musicale consigliato: Elisa – No hero.
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=Ya2Rl1fiJzw]

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on tumblr
Share on whatsapp
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on telegram

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com