TASTING NOTES

Aberfeldy(5)

Aberlour(12)

Abhainn Dearg(1)

Ailsa Bay(2)

AnCnoc(6)

Ardbeg(41)

Ardmore(12)

Ardnamurchan(2)

Arran(22)

Auchentoshan(9)

Auchroisk(5)

Aultmore(6)

Balblair(14)

Balmenach(1)

Balvenie(17)

Banff(1)

Ben Nevis(12)

Benriach(17)

Benrinnes(11)

Benromach(12)

Bladnoch(6)

Blair Athol(11)

Bowmore(35)

Braeval(2)

Brora(11)

Bruichladdich(26)

Bunnahabhain(29)

Caol Ila(62)

Caperdonich(4)

Cardhu(4)

Clynelish(45)

Cragganmore(4)

Craigellachie(5)

Daftmill(3)

Dailuaine(7)

Dallas Dhu(3)

Dalmore(9)

Dalwhinnie(9)

Deanston(3)

Dufftown(5)

Edradour(3)

Fettercairn(1)

Glasgow(1)

Glen Albyn(1)

Glen Garioch(7)

Glen Elgin(6)

Glen Flagler(1)

Glen Grant(16)

Glen Keith(12)

Glen Mhor(3)

Glen Moray(9)

Glen Ord(2)

Glen Scotia(8)

Glen Spey(2)

Glenallachie(16)

Glenburgie(7)

Glencadam(8)

GlenDronach(24)

Glendullan(3)

Glenfarclas(20)

Glenfiddich(12)

Glenglassaugh(5)

Glengoyne(13)

Glenlivet(13)

Glenlossie(8)

Glenmorangie(10)

Glenrothes(15)

Glentauchers(5)

Glenturret(5)

Glenugie(2)

Glenury Royal(1)

Hazelburn(6)

Highland Park(32)

Imperial(5)

Inchgower(3)

Isle of Jura(8)

Kilchoman(26)

Kilkerran(10)

Kininvie(1)

Knockando(1)

Lagavulin(25)

Laphroaig(44)

Ledaig(20)

Linkwood(12)

Littlemill(11)

Loch Lomond(6)

Longmorn(18)

Longrow(10)

Macallan(39)

Macduff(12)

Mannochmore(3)

Millburn(1)

Miltonduff(8)

Mortlach(23)

North Port-Brechin(1)

Oban(7)

Octomore(7)

Old Pulteney(5)

Pittyvaich(4)

Port Charlotte(18)

Port Ellen(18)

Raasay(1)

Rosebank(13)

Royal Brackla(8)

Royal Lochnagar(3)

Scapa(5)

Speyburn(1)

Speyside(7)

Springbank(34)

St. Magdalene(4)

Strathisla(3)

Strathmill(3)

Talisker(18)

Tamdhu(5)

Tamnavulin(1)

Teaninich(5)

Tobermory(12)

Tomatin(10)

Tomintoul(11)

Tormore(4)

Tullibardine(2)

Wolfburn(2)

Undisclosed Distillery (52)

Highland Park 22 yo (1988/2011, Silver Seal, 53,4%)

Riprendiamo il nostro viaggio tra gli imbottigliamenti italiani: è addirittura da due anni che abbiamo in armadietto un sample di questo Highland Park del 1988 di Silver Seal. L’avevamo assaggiato al Milano Whisky Festival del 2011 e avevamo deciso di comprarlo per riberlo a casa, ma poi abbiamo sempre atteso, un po’ per ‘deferenza’ e un po’ per attendere di avere uno sparring partner adeguato… Ora abbiamo risolto quest’ultimo problema (domani scoprirete di che si tratta), e quindi mettiamoci sotto con Highland Park: Max Righi ha selezionato questo barile ex-bourbon e l’ha imbottigliato appunto nel 2011, con un’etichetta – a nostro giudizio – molto bella. Il colore è paglierino chiaro.

whoaN: ci sono i classici della distilleria, ad alta forza d’urto (salamoia, sale, sassi di torrente) con una lieve torbatura (senza incursioni affumicate, però) e un gentile profilo vegetal-floreale (erica, erbe aromatiche; diciamo anice, fiori di bergamotto). Lana bagnata? Sbagliato pensare che il profilo ‘naked’ sia lasciato solo: c’è poi tutto un lato bourbonesque imponente (vaniglia, marzapane, liquirizia) e con note fruttate fantastiche (dal cedro candito fino a un delirio di banana, tra il frullato cremoso e la banana verde). Poi ancora frutta gialla, nocciola, nitidi sentori di legno (appena lucidato). Molto buono, ricordavamo bene.

P: davvero coerente col naso. Minerale, ancora, ed oleoso (ma come sapore: proprio olio d’oliva, sfumature). Ci sono una dolcezza nervosa molto vanigliata (con note di pasta di mandorle) e un miele davvero intenso; poi ancora torna la banana, questa volta – ci pare – sotto forma di mousse cremosa. Frutta secca (noce). Una crescente affumicatura acre, torbata, si fa strada piano piano. Una nota di tè verde; forse fave di cacao? Verso il finale si fa quasi salatino.

F: lungo, persistente ma molto discreto, tutto su torba, su una crescente affumicatura acre, su vaniglia e crema di marroni (!).

Discreto, compatto, austero: buono buono. Qualcuno dei presenti alla degustazione (cioè o Jacopo o Giacomo, non c’è tanta scelta) ha persino dichiarato: “sembra un Port Ellen senza l’affumicatura dei Port Ellen”. In realtà, quando è tornato sobrio, ha ammesso: “sembra un Highland Park, di quelli buoni”. Insomma: ci è piaciuto moltissimo, finora è uno dei più buoni ‘nuovi’ Silver Seal che abbiamo assaggiato. Complimenti a Max per la selezione; il nostro giudizio sarà di 92/100, non molto diverso da quello di Serge. Le poche bottiglie rimaste (delle 277 prodotte) costano circa 160 euro.

Sottofondo musicale consigliato: il nuovo, bellissimo singolo dei The NationalDemons.
[youtube http://www.youtube.com/watch?v=N527oBKIPMc?rel=0]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

2 thoughts on “Highland Park 22 yo (1988/2011, Silver Seal, 53,4%)

Rispondi a Highland Park | whiskyfacile Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA  NOSTRA NEWSLETTER!

VUOI SCRIVERCI?

info@whiskyfacile.com